Sarno Notizie
CronacaNapoli

Reddito di cittadinanza a Napoli, scoperti 2441 furbetti

Percepivano il Reddito di Cittadinanza senza averne diritto: fra loro camorristi agli arresti domiciliari, lavoratori in nero, parcheggiatori abusivi e anche la moglie di un boss

Ammonta a oltre 5 milioni di euro la truffa ai danni dello Stato scoperta dai Carabinieri del Comando provinciale e del Nucleo Ispettorato Lavoro di Napoli che, con l’Inps, hanno passato al setaccio un imponente numero di istanze di reddito di cittadinanza e scoperto 2.441 posizioni irregolari che sono state tutte revocate.

Molte sono risultate intestate a camorristi e a loro parenti, a parcheggiatori abusivi, rapinatori, truffatori e lavoratori in nero.

Si finge bulgaro per intascare il Reddito

Presentando una carta d’ identità bulgara, evidentemente falsa, e simulando persino un accento che di balcanico aveva ben poco, si era recato presso l’ ufficio postale di via Plinio il Vecchio a Castellammare di Stabia per ottenere una tessera per il reddito di cittadinanza. E’ emerso anche questo nella maxi inchiesta sui furbetti che intascavano illecitamente il sussidio. 

Un 41enne di Cardito, invece, nonostante fosse agli arresti domiciliari, ha presentato istanza e ottenuto il contributo mensile e, per oltre un anno e mezzo, ha ricevuto indebitamente denaro dallo Stato. 

 

 

Articoli correlati

Il salumiere spacciatore: droga tra carni e salumi

Redazione

Elezioni Amministrative, si vota il 3 e il 4 ottobre. Dove si vota in Campania

Redazione

Droga: operazione dei Carabinieri nell’Agro, 56 arresti

Redazione

Maltempo, allerta per l’onda di piena del Sarno

Redazione

Inseguimento da Nocera a Striano. Un arresto

Redazione

Pusher con il reddito di cittadinanza, 48 indagati tra Napoli e Caserta

Redazione