CasertaNotizie Primo PianoCronacaNapoli

Pusher con il reddito di cittadinanza, 48 indagati tra Napoli e Caserta

Pusher col Reddito di cittadinanza

I carabinieri della compagnia di Casal di Principe (Caserta) hanno eseguito un’ ordinanza di custodia cautelare a carico di 48 indagati (26 in carcere, 10 ai domiciliari, 3 destinatari di divieto di dimora, 6 di presentazione alla polizia giudiziaria e 3 denunciati in stato di libertà), ritenuti responsabili a vario titolo, e in alcune circostanze anche in concorso tra loro, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

L’ indagine, condotta tra il 2019 e il 2021 dai militari della stazione dei carabineiri Villa Literno (Napoli) sotto la direzione della Procura della Repubblica di Napoli Nord, ha consentito di raccogliere nei confronti degli indagati, alcuni dei quali anche percettori di reddito di cittadinanza, gravi indizi di colpevolezza circa diverse centinaia di episodi di spaccio al dettaglio, hashish, marijuana e cocaina, nella provincia di Napoli, Caserta ed Arezzo.

Gli spacciatori si facevano aiutare anche da alcuni autisti che li accompagnavano ad acquistare la droga (tra Caivano, Melito di Napoli, il Rione Traiano di Napoli e a Castel Volturno e anche a Casal di Principe) e anche a venderla nella zona circostante Villa Literno. Nel corso dell’ operazione, denominata “Piazze Pulite”, sono stati impegnati circa 200 militari dell’ Arma territoriale competente.

Articoli correlati

Speaker per un giorno oltre la disabilità

Redazione

Docenti Vincolati: la manifestazione nazionale. “Soluzioni subito”

Redazione

VIDEO | Campania Alto Pregio: Montoro erbe da zi peppe ai figli

Redazione

“Tampone sospeso”: il grande cuore di Napoli commuove il mondo

Redazione

Pagani, anche ambulanza per trasportare la droga

Redazione

Procura nel caos: troppi fascicoli e inchieste a rischio

Redazione