Campania Cronaca Pompei Napoli

Pompei, la pista del suicidio per la morte di Grazia

Gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi nelle indagini sulla morte di Grazia a Pompei

È stata trovata in fin di vita nel cortile di un condominio nel pieno centro di Pompei, con tre ferite da arma da taglio all’addome, entrambe le caviglie spezzate e sul corpo i segni di una probabile violenza sessuale. È morta così questo  ieri pomeriggio una studentessa universitaria, Grazia Severino, che avrebbe compiuto 24 anni proprio oggi

Le cause della morte della giovane, infatti, sono ancora tutte da stabilire, e la Procura di Torre Annunziata e i carabinieri, che indagano su quanto accaduto, non escludono nessuna ipotesi. In un primo momento, infatti, si pensava che la ragazza fosse stata accoltellata: sull’addome, poco al di sopra dell’ombelico, la 24enne presentava infatti tre ferite compatibili con un’arma da taglio.

 

Articoli correlati

Aggredisce i carabinieri, 14enne denunciato

Redazione

Lotta alla talassemia: l’Esercito Italiano sigla un protocollo d’intesa per la donazione del sangue

Redazione

Spaccio di droga, 47 persone arrestate. I nomi

Redazione