Attualità Brevi Primo Piano

Ospedale al collasso: servono 30 infermieri

Ospedale in affanno? E’ quanto si delinea dai racconti degli operatori sanitari e dalle ultime vicende consumatesi tra le mura asettiche del “Martiri del Villa Malta”. “Non ce la facciamo – rivelano gli ospedalieri – facciamo l’impossibile anche con più turni, ma siamo in pochi. Servirebbero almeno trenta infermieri”. Storie che vanno a sommarsi al grido di allarme lanciato qualche settimana fa dal cappellano, Padre Maurizio Albano. Manca il personale, il numero di accessi è superiore a quanto si possa supportare, si fatica a gestire il pronto soccorso e sono enormi gli sforzi del personale per garantire assistenza. Nei reparti la situazione non è migliore. Addirittura a causa di una carenza del personale, soprattutto di infermieri, si era arrivati alla chiusura di alcune camere della Chirurgia. Quindi, una forzata riduzione della disponibilità di posti letti per riuscire ad assistere tutti i pazienti. Una situazione ritornata da poco alla normalità, nonostante , a quanto pare, non sia stato incrementato il personale. “Una situazione che in realtà non è del tutto rientrata – raccontano gli infermieri, che preferiscono non rivelare la propria identità – Presto si ripresenterà la criticità, come è già accaduto più volte. Non è possibile ridurre la dotazione di posti letto per carenza del personale, i pazienti sono costretti a lunghe trasferte verso altri nosocomi. Servono almeno altri trenta infermieri”

 

 

Articoli correlati

Maltempo – in Campania temperature a picco, neve e gelate

Redazione

Uno scherzo finisce a colpi di arma da fuoco. E’ caccia ai pistoleri

Redazione

Rubavano gasolio da camion, arrestati 4 rumeni

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy