Notizie Primo Piano Eventi Brevi

No bomboniere, ma sedie a rotelle per l’ospedale. Il gesto d’amore di Luigi e Valeria

Giovani sposi donano la somma destinata alle bomboniere all’ospedale “Martiri del Villa Malta” di Sarno. Sono Luigi Esposito e Valeria Schiavone, che hanno pronunciato il loro “sì” lo scorso 6 agosto alla Basilica di Santa Trofimena a Minori, accogliendo poi i loro ospiti alla Torre Normanna. A fine cerimonia, anziché offrire agli invitati la classica bomboniera, hanno parlato del loro progetto per la “bomboniera solidale”. Un gesto di solidarietà ed altruismo accolto con tanta commozione. Valeria e Luigi hanno donando dei presidi sanitari all’unità operativa ortopedica dell’ospedale di Sarno” con i soldi che sarebbero serviti a regalare ad amici e parenti il classico ricordo del matrimonio. Si tratta di due sede a rotelle ed un deambulatore che saranno da sostegno per i pazienti. Gli sposi, noti commercianti della zona, titolari dell’Outlet “One Fashion Store”, hanno avuto poche parole, ma cariche di emozione. “Il nostro pensiero va ai meno fortunati, con la speranza che la bomboniera solidale possa diventare anche di moda per tutte le occasioni importanti della vita di coppia”.La consegna è avvenuta alla presenza del primario del reparto di ortopedia, Antonio Toro, il direttore di presidio, Vincenzo Crescenzo, il medico dirigente della direzione sanitaria Emanuela Calvanese, e la coordinatrice infermieristica Gilda Daniele. “Gesto encomiabile, da parte di Luigi e Valeria, – ha detto il dottor Toro – che con spirito di grande amore e solidarietà hanno pensato ai meno fortunati nel giorno delle loro nozze. A nome dell’unità operativa che dirigo li ringrazio per la donazione ricevuta ed auguro loro ogni bene”. “Il gesto di grande amore di questi due giovani sposi non può che essere accolto con grande entusiasmo, soddisfazione e riconoscenza. – ha sottolineato il direttore Crescenzo – L’idea della bomboniera solidale, nell’epoca del consumismo e del business dei matrimoni, è un gesto di grande civiltà e sensibilità che riscalda i cuori”.

Articoli correlati

Covid- Due morti all’ospedale Cotugno di Napoli.

Redazione

VIDEO | Intervista ad Antonio Crescenzo

Redazione

“Tampone sospeso”: il grande cuore di Napoli commuove il mondo

Redazione

Agriturismi fantasma per 500mila euro: scoperti tre imprenditori salernitani

Redazione

Protesta dei ristoratori, autostrada bloccata

Redazione

Interrotta dalla polizia la cena di protesta dei ristoratori a Salerno

Redazione