Brevi Primo Piano Sport

Mister Gazzaneo arrabbiato- Ecco le foto degli errori arbitrali

Sarnese, mister Valerio Gazzaneo continua la sua disamina della gara con il Potenza Gazzaneo non ci sta e evidenzia gli errori arbitrali che hanno condizionato, a suo dire, l’andamento della partita. Il tecnico era stato chiaro a fine gara: “Il Potenza è una corazzata e ha vinto meritatamente. A noi resta il rammarico di un bel secondo e, soprattutto, di alcune decisioni arbitrali che ci hanno penalizzato nei momenti cruciali”. Il pronostico, in pratica, è stato rispettato. La capolista Potenza continua a macinare punti e a incrementare il suo vantaggio sul Cerignola, ora aumentato a sei. Quello che non va giù è l’assoluta inconsistenza del direttore di gara Panettella di Bari. Le affermazioni di Gazzaneo, questa volta, però, sono corredate da foto che dimostrano che, forse, tutti i torti l’allenatore della Sarnese non li ha. Alla mezz’ora del primo tempo, sul 2-0 per gli ospiti, si vede il numero tre del Potenza, Panico, letteralmente tirare giù Talia per impedirgli di tirare da posizione più che favorevole. Vista così il rigore è netto e ci sarebbe anche stata l’espulsione del difensore ospite. Un gol granata avrebbe riaperto la partita con la superiorità numerica. Ancor più rabbia Gazzaneo la manifesta per il rigore concesso al 12’ st al Potenza tanto che il tecnico lo definisce “un’operazione chirurgica dell’arbitro”, “un intervento da grande anestesista”. Nel momento migliore della Sarnese, sul 2-1, l’arbitro ha visto un inesistente fallo di mani di Arpino. Il fermo immagine sembra ancora una volta dare ragione a Gazzaneo. Morale della favola? La Sarnese avrebbe pure potuto perdere perché esiste un divario di investimenti tra le due società. Quello che, però, non va giù è che l’arbitro abbia preso due decisioni totalmente sballate che, se prese nel giusto verso, avrebbero anche non potuto incidere sulle sorti finali, ma almeno avrebbero dato un senso di giustizia. Così, Gazzaneo: “Il divario c’è. Però, ci devono mettere in condizione di giocarcela alla pari. Almeno sul campo”. Sembra quasi assurdo, ma la Sarnese da questa sconfitta può trarre la convinzione per continuare la marcia verso la salvezza con maggiore convinzione. Domenica, a Cerignola, seconda in classifica, sarà ugualmente dura. La gara è stata spostata alle 16.

Articoli correlati

Tubercolosi, il secondo caso in pochi giorni. Bidello positivo al test

Redazione

Brutta sconfitta per la Sarnese che allunga la serie negativa

Redazione

Pedinava e scippava le donne. Preso giovane marocchino

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy