Sarno Attualità Salerno

Maltempo Campania: diramata allerta meteo di colore Arancione

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato una nuova allerta meteo di colore Arancione, dalla mezzanotte su tutta la regione. “Massima attenzione a Costiera Amalfitana, monti di Sarno e Cilento” si legge sulla pagina social della protezione Civile della Campania.

Si prevedono precipitazioni anche a carattere di rovescio e temporale che potrebbero assumere forte intensità. Venti forti dai quadranti occidentali con locali raffiche e mare agitato. L’allerta avrà una durata di 24 ore.

Massima attenzione dovrà essere posta sulle zone 3, 6, 8 (Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 8: Basso Cilento) dove il livello di criticità idrogeologica è Arancione. Qui si segnala anche il rischio di Instabilità di versante, localmente anche profonda con possibili frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango. Sul resto della regione il livello di allerta è Giallo associato ad un rischio idrogeologico localizzato.

Allerta in vigore dalle 00.00 alle 23.50 di martedì 9 febbraio SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE

Sulle zone 3,6,8 (Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 8: Basso Cilento):
Allerta ARANCIONETemporali anche di forte intensità e precipitazioni diffuse
Venti forti con raffiche dai quadranti occidentali
Mare agitato

Rischio idrogeologico Diffuso
Principari scenari di impatto al suolo:
– Instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango;
– Significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione;
– Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tratti tombati, restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti);
– Scorrimento superficiale delle acque nelle strade e possibili fenomeni di rigurgito delle acque piovane con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse;
– Occasionali fenomeni franosi e possibili cadute massi per condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per la saturazione dei suoli.?

 

Sulle zone 1,2,4,5,7 (Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Zona 2: Alto Volturno e Matese; Zona 4: Alta Irpinia e Sannio; Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 7: Tanagro)

Allerta GIALLA
Precipitazioni sparse e temporali localmente anche intensi
Venti forti con raffiche dai quadranti occidentali
Mare agitato
Rischio idrogeologico Localizzato
Principali scenari di impatto al suolo:
Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Possibili allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali, possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree depresse;
– Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tratti tombati, restringimenti, ecc);
– Possibili cadute massi in più punti del territorio;
– Occasionali fenomeni franosi legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, per effetto della saturazione dei suoli.

Articoli correlati

Non ce l’ha fatta Antonio. Lascia la moglie ed un bimbo di 2 anni

Redazione

VIDEO | Vicenda Boeri, Canfora “Ho ritirato la querela perchè…”

Redazione

Sanremo 2016 – oggi parte la 66a edizione del Festival

Redazione

Avvio al lavoro, col progetto Prometeo si valorizza l’artigianato

Redazione

Al PUC di Sarno va il “Premio Urbanistica”

Redazione

Polmone ed intestino bucati, diagnosi dopo 2 mesi e muore. Inchiesta della Procura

Redazione