Notizie Primo PianoCronacaBrevi

Lite tra conviventi nel Napoletano bimbo morto e sorellina grave

“Una violenta lite familiare sarebbe all’origine della morte di un bambino e del ferimento della sorellina a Cardito in provincia di Napoli. Secondo una prima ricostruzione un uomo, arrestato, avrebbe aggredito e picchiato a sangue la convivente e i figli con furia brutale. Uno dei due bambini sarebbe giunto già deceduto all’ospedale di Frattamaggiore mentre la sorellina è tutt’ora ricoverata all’ospedale Santobono in codice rosso”.

Lo ha reso noto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione sanità, che informato della vicenda si è subito messo in contatto con la direzione del Santobono per seguire la vicenda della sfortunata bimba.

Poliziotti e magistrato stanno ascoltando la madre dei piccoli, una 30enne napoletana, e il compagno di quest’ultima, Tony Sessoubti Badre, 24 anni, nato in Italia da genitori tunisini. Il bambino morto e’ stato trovato dagli agenti adagiato su un divano nell’appartamento di via Marconi dove e’ avvenuto il fatto e sulle cause del decesso non c’e’ ancora certezza. Ascoltata anche la piccola ricoverata al Santobono di Napoli. La donna aveva avuto i figli dal compagno precedente. Sia la donna che l’uomo sono stati portati prima in commissariato e poi negli uffici della Squadra Mobile di Napoli in Questura.