Eventi Primo Piano

L’attore salernitano che «sopravvive» in Gomorra conquista pubblico e critica

Ultime due puntate di Gomorra, la fiction italiana più vista al mondo. E tanti colpi di scena. La morte di Patrizia, del boss Levante e del figlio Mickey, marito di Patrizia. Quest’ultimo ruolo è stato interpretato dall’attore di Sarno, Luciano Giugliano, grande protagonista della quarta serie.

L’attore nato in teatro (un battesimo speciale con Walter Chiari a tre anni) con Gomorra si è consacrato. Resta in vita, invece, l’altro attore salernitano, Andrea di Maria. L’artista di Sala Consilina, istrionico e capace di passare da un ruolo comico a uno drammatico in modo eccellente, infatti, ha interpretato “O diplomato”. Con Carlo Caracciolo ha formato i fratelli Capaccio, boss del centro storico di Napoli. E proprio nell’ultima puntata di ieri Andrea di Maria o meglio “O diplomato”, ha iniziato la sua vendetta contro Sangue blu, reo di avergli ucciso il fratello, assassinando a sua volte la fidanzata. Una faida per fiction, insomma, che vedrà protagonista l’attore valdianese anche nella quinta serie. Tanti gli apprezzamenti social e non solo per Di Maria capace di interpretare con bravura il boss che usa la testa, ma anche la cattiveria nel momento opportuno.

Pasquale Sorrentino

Articoli correlati

Raid incendiario e scritte sui muri, acquisite le immagini delle telecamere

Redazione

Teatro De Lise, l’assessore Esposito: “E’ tutto pronto”

Redazione

Massimiliano Mercede a Radio Base: “Collaboriamo tutti per il rilancio dell’Ente parco fiume Sarno”

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy