Eventi

L’Associazione umanitaria “Ampio Raggio” compie quattro anni

Festeggia quattro anni l’associazione “Ampio Raggio”, presieduta dal Dott. Antonio Pio Autorino, militare italiano in servizio nella provincia di Torino. L’associazione si prodiga, da sempre, per finalità di solidarietà sociale e si impegna a fondo per la tutela ed il supporto delle fasce deboli.  Oltre al presidente sono parte di questa grande famiglia Alfonso Cascone nelle vesti di segretario, Ciro Palma quale tesoriere, i cavalieri, il Dott. Eugenio Fortunato ed il Dott. Bruno Zamboli, membri del Consiglio Direttivo. L’azione di “Ampio Raggio” va oltre i confini nazionali, note sono le raccolte di beni attuate negli anni scorsi e destinate ai paesi del Medio Oriente.

L’associazione ha un fine precipuamente umanitario e fa sì che venga rispettata la Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Fornisce supporto psicologico per bambini, adolescenti ed adulti che vivono in condizioni di disagio fisico, economico, sociale o familiare, forte è anche la collaborazione con le scuole, con la Charitas e con le parrocchie.

Recentemente “Ampio Raggio” si è impegnata in una campagna solidale per i territori del Libano. Il progetto è stato intitolato “Ponte della solidarietà Italia-Libano”: si acquista e si raccoglie abbigliamento, materiale didattico, sportivo e ricreativo destinato a scuole e ad orfanotrofi Libanesi. Già nell’aprile del 2015  in occasione delle festività Pasquali in Italia, si procedette alla raccolta di uova per i fanciulli del posto. Nel 2016 si è attuata una prima raccolta di abbigliamento, giochi e materiale didattico e sportivo che è stata consegnata in scuole e centri d’accoglienza. Il Dott. Antonio Pio Autorino gode della collaborazione di molte associazioni campane nonché del personale militare stesso, riuscendo a coinvolgere anche molti donatori esterni. Si è creata un’ottima sinergia con i vari reparti dell’esercito italiano, impegnato in varie missioni in Iraq, Kosovo ed Afghanistan. “Realizzare progetti di questo tipo significa essere consapevoli che il proprio impegno può essere di aiuto a coloro che si trovano in notevoli difficoltà”, ha affermato Antonio Pio Autorino, “Non bisogna voltare le spalle  ma occorre mantenersi operativi e pronti a tendere la mano verso l’altro. Questi anni rappresentano solo l’inizio di un lungo percorso di crescita e di coinvolgimento civile”, ha concluso il Presidente. L’associazione celebra il suo quarto anno di attività con positività: tante sono le operazioni umanitarie andate a buon fine, altrettante da progettare e sviluppare ma soprattutto sono tanti i sorrisi donati.

Articoli correlati

Angri, “festeggiamo la Musica al Castello”

Redazione

A cena con due chef: i maestri Alfonso Crescenzo e Gioacchino Nocera

Redazione

Mostre: Napoli, al villaggio Longola tre piroghe dell’età del Ferro

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy