Brevi Primo Piano Sport

La Sarnese si piega al Taranto

I pugliesi in corsa promozione superiori ai granata

Taranto (4-4-2): Antonio, Manzo, D’Agostino, Esposito, pelliccia, Di bari, Bonavolontà, Ferrara, Menna, Oggiano, Favetta. A disp.: Pellegrino, Carullo, Guadagno, Roberti, Massimo, Di Senso, Salatino, Bova, Croce. All.: Panarelli Sarnese (4-4-2): Mennella, Pantano, Muollo, Girardi, Tortora, Rossi, Langella, Maione, Sannia A., Lepre. A disp.: Scognamiglio, Sannia S., Siciliano, mariani, Cassata, Crispini, Sellitti, Maiorano, Se Simone. All.: Cusano Arbitro: Vingo di Pisa Reti: 14’ pt D’Agostino, 34’ pt Oggiano Note: spettatori 2000 circa. Recupero: 1’ pt, 3’ st

Foto di Daniela Belmonte

Continua la serie negativa della Sarnese che perde 2-0 allo Iacovone contro il Taranto. Netta la differenza tra le due compagini. I granata non sono mai stati in partita e, anzi, i padroni di casa hanno dato l’impressione di una superiorità non sfruttata. Soprattutto nella ripresa. Poche le note felici per la Sarnese che continua a non vincere ed è sempre terz’ultima in quanto le altre continuano a non fare punti. Non era a Taranto che i granata dovevano vincere, ma l’estremo locale non è mai apparso seriamente impegnato. Continua a deludere Lepre e la buona volontà di Maione si perde nell’inconsistenza dell’attacco della Sarnese. Al 14’, il Taranto è già in vantaggio. L’ex Favetta ruba palla a Girardi, salta Tortora e serve un assist d’oro a D’Agostino che non può sbagliare. Al 18’, è Manzo che ci prova dalla distanza, ma senza esito. La Sarnese non riesce ad organizzare una reazione e, al 34’, i padroni di casa raddoppiano. Esposito si mette in mostra in area e serve al bacio Oggiano che realizza. La seconda rete mette, in pratica, la parola fine alla partita. La ripresa continua a vedere una Sarnese inconsistente e Panarelli si dedica a una girandola di sostituzioni. Timorose le conclusioni di Maione che non causano grattacapi ai locali. Al 24’, è ancora D’Agostino che intercetta un retropassaggio, ma la sua conclusione è preda di Mennella. Al 44’, Di Senso, sulla destra, riesce a liberarsi per il cross, ma Croce manca clamorosamente il 3-0.

Di Gaetano Ferrentino – Foto di Daniela Belmonte

Foto di Daniela Belmonte

Pompilio Cusano: “Sapevamo di dover affrontare una compagine ben organizzata. Non ci siamo disuniti. Siamo consapevoli che sono altri gli scontri nei quali possiamo fare punti. Il Taranto ha un potenziale offensivo notevole.. Ringrazio, comunque, i ragazzi per averci messo il cuore per aver comunque ben figurato. Guardiamo alla prossima in casa” Ilario Lepre: “Abbiamo giocato la partita consapevoli di incontrare una squadra importante. Ce la siamo giocata con onore. Era un sogno conquistare qualcosa a Taranto. Non sono queste le partite che ci debbono dare la salvezza. Noi giochiamo a viso aperto con tutte. Pensiamo alle squadre che incontreremo in casa nel prossimo turno”.

Foto di Daniela Belmonte


Articoli correlati

Spaccio di droga a Sarno, le telefonate: «Mamma, butta via tutto, mi stanno arrestando»

Redazione

Ladri di tartarughe fanno razzia ​in un recinto: rubati 13 esemplari

Redazione

Teatro ancora vandalizzato. Una distruzione che ferisce la città. IL VIDEO

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy