Brevi Primo Piano Sport

La Sarnese ritrova il sorriso e la fiducia verso la salvezza

Sarnese- Gelbison 4-1 La Sarnese ritrova il sorriso e la fiducia verso la salvezza. I granata rifilano un comodo poker al Gelbison in una partita che non potevano sbagliare per rimettersi in carreggiata. Dopo l’esonero di Cusano e la sceneggiata di Agovino, sulla panchina è andato Maurizio Zavino, il preparatore, che, da navigato lupo di mare, ha solo dovuto innescare una miccia per far esplodere le motivazioni del gruppo sfociate in una bella prestazione. Ottimo approccio alla gara della Sarnese. Sugli scudi Cassata, Siciliano e Langella. Al 16’, la Sarnese passa in vantaggio. Sellitti si inventa uno slalom che da sinistra lo fa accentrare, sul limite, di tacco, serve Rossi che, solo, non sbaglia. L’unica reazione del Gelbison è un tiro da fuori di Maiese, che scalda Mennella. Al 33’, il raddoppio per i padroni di casa. De Angelis commette fallo su Lepre. L’arbitro fischia il rigore che la stessa punta realizza. In chiusura di tempo, il tris. Sugli sviluppi di un corner, irrompe di testa Siciliano che festeggia la rete. La ripresa, ovviamente, ha ritmi diversi. Della reazione del Gelbison nemmeno l’ombra. Nella girandola di sostituzioni, al 22’, Rossi, da destra, mette sul limite dell’area una palla che Maiorano accarezza per il quarto gol. Al 38’, uscita di Mennalla su Pipolo. Per l’arbitro è rigore. De Luca realizza il gol della bandiera per gli ospiti.

di Gaetano Ferrentino – Foto di Daniela Belmonte

Sarnese (4-3-3): Mennella, Rossi, Siciliano, Sannia (33’ st De Simone), Girardi, Pantano, Cassata (20’ st Tortora), Sorriso (13’ st Maiorano), Lepre (26’ st Maione), Langella (26’ st Mariani), Sellitti. A disp.: Scognamiglio, Adamo, Muollo, Chiacchio. All.: Zavino

Gelbison (4-4-2): D’Agostino, Utsol, Maiese, Esposito (25’ st Pipolo), De Angelis (20’ st Caterino), Chiochia (28’ st Grieco), De Cosmi, Uliano (41’ pt Passaro), De Luca, Cammarota (20’ st Vaccaro), Rossi. A disp.: Viscido, Pifferi, D’Angiolillo, Greco. All.: De Felice Arbitro: Calvi di Bergamo Reti: 16’ pt Rossi (S), 33’ pt Lepre (S) su rigore, 45’ pt Siciliano (S), 22’ st Maiorano (S), 38’ st De Luca (G) su rigore

Note: spettatori 400 circa. Ammoniti Cassata, Maiese, Esposito, De Angelis, Chiochia, Uliano e Cammarota. Angoli 7-2 per il Gelbison. Recupero: 3’ pt, 4’ st

L’intervista

In sala stampa arriva solo il presidente Emilio Diodati, senza voce e provato emotivamente dopo una durissima settimana e la difficile vicenda del cambio di allenatore. Diodati esordisce: “E’ una vittoria meritata e importante per i nostri obiettivi. Da tempo, non vedevamo 4 gol allo Squitieri. Ringrazio i ragazzi che, dopo una settimana simile, hanno mostrato di essere attaccati alla maglia e di essere un ottimo gruppo che sa fare quadrato nei momenti difficili”. Diodati continua: “E’ una grande iniezione di fiducia per il prosieguo. Non ci possiamo cullare che, già domenica, andiamo a Cerignola, campo ostico. Credo che, per martedì, avremo anche il nome del nuovo allenatore. Stiamo valutando una rosa di nomi”.

Articoli correlati

AVVISO – Senza acqua, autobotte in piazza Municipio

Redazione

Furto di oltre 130 pannelli fotovoltaici, 3 in manette.

Redazione

Sarnese all’assalto del Rende per cercare la prima vittoria

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy