Sarno Notizie
SalernoSarnoSport

La Salernitana per Sarno: la serie A del maggio 1998 col dolore della morte

La Salernitana per Sarno: la serie A del maggio 1998 col dolore della morte

Il ricordo di Francesco Renzullo

“Certe cose le avrai per sempre nella testa. Come un tatuaggio nel cervello, fisse e nessuno mai potrà cancellarle. Quella tragedia segno’ tutti noi. Quel periodo stavamo preparando i festeggiamenti a Sarno per la promozione in A della Salernitana, avevamo un club nei palazzi di Celentano e ricordo che con noi c’ era anche Rosario Galluzzo. Amico che purtroppo mori’ con tutta la sua famiglia in quel tragico evento. Quella mattina ci svegliammo e ci accorgemmo che le nostre vite erano state stravolte.

Niente più festeggiamenti ma solo lacrime. A Salerno neanche festeggiarono la Seria A tanto attesa, si perche’ c’era un popolo a pochi km che stava soffrendo e poi c’eravamo noi i ragazzi del curva che seguivano la Salernitana ovunque. Quel gruppo all’epoca si chiamava “garnet red skin” (letteralmente pelle granata) nome probabilmente partito da Adriano Musco. Nei giorni successivi ricordo una scena che mai dimenticherò, Raffaele Russo ovvero Raffael’ u Vikingo insieme ad altri 50 ultras in scooter portarono un sostegno economico ad alcune famiglie di Sarno.

Ricordo ancora in ospedale a Nocera, eravamo nella stanza a parlare con Roberto Robustelli ,improvvisamente arrivarono dei calciatori della Salernitana a far visita, tra questi Alessandro del Grosso. Come si dimenticano certe cose? E poi ti chiedono ma tu quale squadra tifi? Io, la Salernitana e loro si, ma come prima squadra? Inter, Juve o Napoli? Amico mio il cuore non può avere più colori..

Un grazie speciale a Salerno. Sarno non dimentica”

Articoli correlati

Centro estetico ed odontoiatrico, i Nas sequestrano tutto

Redazione

Salerno, operazione antidroga: 11 misure cautelari

Redazione

“Aiuto, i lupi mi vogliono ammazzare!”

Redazione

Furbetti del cartellino a Salerno, sospesi due infermieri

Redazione

Sarno, 5 maggio: un patto oltre il dolore tra superstiti e soccorritori

Redazione

Muore in culla, ai genitori tolti gli altri due figli

Redazione