Attualità Brevi Primo Piano

La città dell’acqua, senza acqua. Arrivano le diffide

l paradosso: Sarno, che è la città dell’acqua, da settimane sta con rubinetti a secco. Continui disagi per i cittadini che si ritrovano privati della risorsa idrica senza alcun preavviso. Sono malfunzionamenti che si stanno ripetendo ormai da tempo e che toccano in particolare i residenti della frazione di Episcopio perché il problema è alla centrale di sollevamento delle acqua in via San Giovanni. Il sindaco, Giuseppe Canfora, ha inviato diffida sia alla Gori che all’Enel. “La situazione della centrale idrica Mercato-Palazzo sta assumendo, negli ultimi giorni, contorni sempre più drammatici esasperando gli animi dei cittadini – ha spiegato Canfora -. Ho chiesto alla Gori di relazionare con urgenza rispetto alle cause di tale disservizio e, soprattutto, di attivarsi per la immediata soluzione del problema. La Gori ritiene che i disagi siano dovuti al cattivo funzionamento di una cabina dell’Enel al servizio della centrale idrica di via San Giovanni. Pertanto ho diffidato l’Enel a provvedere, con urgenza, a risolvere ogni e qualsiasi inconveniente, al fine di evitare possibili azioni giudiziarie per interruzione di pubblico servizio”.

 

Articoli correlati

Blue Whale, Imma Vietri (Fdi-An): “I nostri figli non si avvicinino, anche se solo per curiosità, a questo “gioco””.

Redazione

Schiacciata da auto, esce da coma: indagini sullo strano incidente

Redazione

Amministrative2019 – Giuseppe Canfora: la coalizione, tutti i voti dei suoi candidati

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy