Notizie Primo PianoCronaca

Inseguimento nelle campagne: ladro in cella e carabiniere in ospedale

Rubano auto e dopo un rocambolesco inseguimento ed una colluttazione il ladro finisce in cella ed un carabiniere in ospedale. Nella mattina di ieri, in via Quattofuni, una pattuglia dei Carabinieri, agli ordini del maresciallo Tommaso Merola, impegnata nel controllo del territorio, ha notato una Smart e una Fiat 600 con due giovani a bordo. Alla vista dei militari, i due hanno abbandonato ke auto e si sono dati alla fuga a piedi nelle campagne circostanti. Aniello Cava, 22 anni e residente in via San Vito, è stato raggiunto dal maresciallo Merola e nel tentativo di ammanettarlo ne è nata una colluttazione al termine della quale il giovane è riuscito a divincolarsi ferendo il carabiniere, tentando nuovamente di scappare. Con l’intervento di un secondo militare in supporto a Merola il giovane è stato bloccato ed tratto in arresto. Il comandante della stazione è dovuto ricorrere alle cure dei camici bianchi dell’ospedale "Martiri del Villa Malta" i quali hanno riscontrato la frattura del polso della mano destra. Nel corso dell’inseguimento i carabineiri hanno esploso in aria alcuni colpi di pistola a scopo intimidatorio. Dagli accertamenti successivi la Smart è risultata rubata l’altro ieri a Castel San Giorgio. Aniello Cava dovrà rispondere di furto d’auto, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. I carabinieri sono in queste ore sulle tracce dell’altro giovane che durante l’operazione è riuscito a scappare. Si tratterebbe di un personaggio già noto alle forze dell’ordine.

 

Articoli correlati

De Luca: “Ordinanza superata, in Campania chiude tutto”

Redazione

Dall’Agro al Burkina Faso: progetto per un ambulatorio oculistico

Redazione

Sarno. Incidente in azienda, uomo ustionato gravemente

Redazione

Franco Annunziata: revocato il divieto di dimora. Tornerà nella sua città

Redazione

Aria irrespirabile e malori tra bambini e adulti. Denunce contro biogas

Redazione

De Luca: “Due collettori per ripulire le acque del fiume Sarno”

Redazione