Primo Piano

Il semaforo della discordia

 

L’impianto è stato installato lo scorso gennaio per disciplinare il transito su un’area che convoglia mezzi pesanti verso la zona industriale di via Ingegno, ma oggi è pomo della discordia. Uno snodo particolare, quello al centro di Masseria della Corte, rischioso per i pedoni perché gli attraversamenti tagliano l’intera area in curva. Eppure il semaforo sembra non aver risolto i problemi, anzi, rispetto a quanto lamentato dai residenti, li avrebbe peggiorati. "Il semaforo era stato concepito per essere attivo in orari scolastici, ma è sempre in funzione, anche ora che la scuola è chiusa, creando ingorghi a tutte le ore". I residenti ora chiedono delle modifiche. "Così è pericoloso, deve essere a chiamata pedonale". Sul posto il vicesindaco, Gaetano Ferrentino, investito del caso dai cittadini, sta già provvedendo a porre rimedio. Il primo intervento è stato quello di garantire la sola luce di attenzione lampeggiante.

Articoli correlati

Cambio di timoniere per il Gustarosso Sarno. L’Intervista.

Redazione

Trova la compagna in auto con l’amante, scoppia la rissa

Redazione

Luigi Robustelli è tornato a casa. Provvidenziale l’appello sul web 

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy