Notizie Primo PianoAttualitàBrevi

“Ho lavorato più del dovuto”. Chiede al Comune 33mila euro

«Ho svolto mansioni superiori». Così una dipendente ha chiesto al Comune di Sarno la somma di 33mila euro. Una richiesta respinta anche dalla Corte d’Appello di Salerno. La dipendere comunale aveva chiesto il riconoscimento di differenze retributive per mansioni superiori, in particolare aveva svolto il ruolo di Capo – Servizio, per un ammontare complessivo di 33 mila euro.

«La Corte ha affermato principi molto importanti – ha spiegato l’assessore al contenzioso, Eutilia Viscardi –  il conferimento di una posizione organizzativa, che è discrezionale, non è l’inquadramento in una posizione superiore ma una attribuzione di responsabilità retribuita; l’indennità corrisposta è omnicomprensiva, così come sostenuto in tutti i giudizi dai difensori dell’ente a seguito di esplicita direttiva dell’assessorato». 

Foto da Google 

Articoli correlati

Residenza Lars, progetto educazione civica: un giorno in Commissariato

Redazione

Pesca: 1 miliardo di euro di aiuti. Lucia Vuolo: «Ancora una volta al fianco dei pescatori»

Redazione

I sedici consiglieri dimmissionari

Redazione

VIDEO | Emergenza sicurezza, Squillante: “Un atto urgente votato all’unanimità, ora la Giunta deve dare seguito”

Redazione

I “Vio.la” presentano il loro nuovo singolo: “ ‘O VERO AMMORE “

Redazione

Fioraio di Sarno, due settimane agli arresti per errore

Redazione