Attualità Brevi Primo Piano

“Ho lavorato più del dovuto”. Chiede al Comune 33mila euro

«Ho svolto mansioni superiori». Così una dipendente ha chiesto al Comune di Sarno la somma di 33mila euro. Una richiesta respinta anche dalla Corte d’Appello di Salerno. La dipendere comunale aveva chiesto il riconoscimento di differenze retributive per mansioni superiori, in particolare aveva svolto il ruolo di Capo – Servizio, per un ammontare complessivo di 33 mila euro.

«La Corte ha affermato principi molto importanti – ha spiegato l’assessore al contenzioso, Eutilia Viscardi –  il conferimento di una posizione organizzativa, che è discrezionale, non è l’inquadramento in una posizione superiore ma una attribuzione di responsabilità retribuita; l’indennità corrisposta è omnicomprensiva, così come sostenuto in tutti i giudizi dai difensori dell’ente a seguito di esplicita direttiva dell’assessorato». 

Foto da Google 

Articoli correlati

Scompare la fontana. Al suo posto pronta la casa dell’acqua?

Redazione

Choc a Sarno, ferisce la moglie col coltello e poi tenta il suicidio tagliandosi la gola

Redazione

Elezioni provinciali, sarà scontro Romano-Canfora

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy