Primo Piano Sport

Gustarosso Basket: stasera pioggia di peluches

Il Teddy bear toss arriva anche a Sarno. Domenica 18 gennaio, alle 18, in occasione della partita contro la Megaride Napoli, dagli spalti, i tifosi lanceranno peluche sul parquet del palaFinamore. L’idea è venuta a Paolo Ruggiero dell’azienda Danicoop che, con il marchio Gustarosso, è main sponsor della squadra sarnese. “La società Gustarosso Sarno ha aderito all’iniziativa benefica chiamata Teddy bear toss, nata in America qualche anno fa e approdata in Italia quest’anno, e che consiste nel lanciare dei peluche in mezzo al campo, subito dopo il primo canestro – spiega Ruggiero -. Saranno i ragazzi del mini basket a raccogliere i peluche che saranno poi consegnati ai bambini ricoverati nel reparto pediatrico dell’ospedale Martiri di Villa Malta, da una delegazione formata da giocatori, dirigenti e tifosi. Invitiamo i nostri supporter a portare con sé un peluche che possa donare un sorriso ai bimbi che stanno attraversando un momento di difficoltà”. La pioggia di pupazzetti piace molto agli atleti e a coach Giuseppe Corrado che afferma: “è una bellissima iniziativa, mi fa piacere che la società ha avuto quest’idea utile a ridare un sorriso ai bambini ricoverati in ospedale”.

Intanto, dopo gli arrivi di Vincenzo Di Capua e Francesco Bruno, e il trasferimento di Ernesto Beatrice alla Cesarano Scafati, il presidente Pasquale Falciano annuncia la chiusura della campagna acquisti-cessioni. “Con l’innesto di Di Capua – aggiunge coach Corrado – il tasso tecnico della squadra si è alzato parecchio. E’ un ragazzo eccezionale, soprattutto sotto l’aspetto caratteriale, non a caso si è già inserito nel gruppo. E poi è uno che incoraggia i compagni durante la gara. È un’arma importante, che ci farà fare il definitivo salto di qualità, come pure Bruno che abbiamo già seguito quando giocava in C2 col Benevento. Ci darà una mano e mi permetterà di far rifiatare capitan Moccia. Mi spiace però per la scelta di Beatrice che ha preferito andar via. Gli avevo chiesto di rimanere con noi. Il campionato è ancora lungo e ci sarà spazio per tutti. Purtroppo, non se l’è sentita di entrare nelle rotazioni e rischiare, qualche volta, la tribuna”.

Alle porte ci sono ben 4 derby. Domenica 18 al palaFinamore arriva la Megaride Napoli, mentre mercoledì 21, alle 20, è in programma la trasferta di Benevento. Prossimi incontri, sempre di domenica, con Agropoli in casa e a Castellammare di Stabia. “Ho rispetto per tutti, ma domenica con la Megaride dovrei riuscire a inserire al meglio i due neo acquisti e a far fare qualche minuto in più ai ragazzi che hanno giocato meno – conclude Corrado -. L’umore dei ragazzi è salito molto dopo la bella vittoria di Cerignola, in un palazzetto stracolmo e caldo. I ragazzi hanno risposto bene, mantenendo una intensità elevata. Dalla panchina non ho mai avuto la sensazione di poterla perdere. Sono stati tutti bravi, in particolare, Maurizio Ferrara, per la voglia e la cattiveria agonistica che ci ha messo. Ha preso la squadra in mano, dimostrando il suo valore su un campo difficile. C’è euforia nel gruppo e la giusta tensione. Stiamo lavorando bene, vogliamo continuare a vincere”.

Articoli correlati

Brucia sterpaglie e inala fumo: anziano ha un malore

Redazione

Si delinea il quadro delle amministrative di maggio, weekend di presentazioni: pronti Canfora e Crescenzo.

Redazione

Rubavano motocicli, arrestati due fratelli di Sarno

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy