Notizie Primo PianoAttualitàBrevi

“Gratta&Vinci” fuorilegge tra Salerno e Napoli: ecco come riconoscerli per non comprarli

Sulla base di tre denunce, a Salerno, Nocera e Mercato San Severino, è stata presentata ieri mattina presso la sede dell’UDiCon, l’Unione per la Difesa dei Consumatori, la class action contro i Monopoli di Stato e Lottomatica, rei di aver messo in circolazione tagliandi della lotteria gratta e vinci illegali. 

Tagliandi ritenuti fuori norma perché non rispettanti il decreto Balduzzi del dicembre del 2012, che impone di stampare sul retro dei biglietti delle lotterie istantanee, oltre al regolamento, anche la probabilità delle vincite. Molti dei tagliandi «fuorilegge» sono ancora in circolazione. 
«Questa legge non è stata rispettata – ha spiegato Lello Ciccone, avvocato e responsabile provinciale di UDiCon – nonostante sia una legge dello Stato. Noi siamo per combattere le ludopatie e questo è, in sintesi, il principio che ci ha spinto a imboccare questa strada».
Per riconoscerli basta guardare attentamente sul retro del biglietto prima di acquistarlo. Deve essere riportato sia il regolamento per intero che le probabilità di vincita. Questo rende di fatto il tagliando a norma e regolare. 

Articoli correlati

Malori e cittadini al pronto soccorso, esposto in Procura

Redazione

Sarnese – Siracusa: 1-0 | I tabellino| Risultati | Classifica

Redazione

Abusi in zona rossa, pronte le ruspe

Redazione

Mamma partorisce in auto. La piccola sta bene

Redazione

Droga nell’autolavaggio trovata dal cane Zidane. Arrestati padre e figlio

Redazione

Colombe dei matrimoni finiscono nelle palazzine popolari: l’allarme

Redazione