Sarno Notizie
CampaniaCronacaNapoli

Femminicidio a Napoli, 43enne confessa: «Ho ucciso mia moglie»

Femminicidio a Napoli, 43enne confessa: «Ho ucciso mia moglie»

“Ho ucciso mia moglie a Napoli”. Così Pinotto Iacomino, 43 anni, compagno e convivente di Ornella Pinto, 40 anni, deceduta ieri mattina all’ospedale partenopeo Cardarelli, ha detto al comandante della stazione carabinieri di Montegabbione, in provincia di Terni.

“Mi sono venuto a costituire”, ha esplicitato. Iacomini, subito dopo aver inferto 12 coltellate alla donna nel loro appartamento di via Filippo Cavolino nel quartiere di San Carlo Arena a Napoli, era corsa alla sua vettura e aveva iniziato a fuggire, convinto di aver provocato il decesso di Ornella Pinto. La morte della donna invece c’ e’ stata dopo il ricovero e un tentativo dei chirurghi di operare la vittima per salvarle la vita. 

Nel pomeriggio di ieri è arrivata anche la convalida del fermo da parte del pm di turno, e così per Pinotto Iacomino si sono aperte le porte del carcere di Terni, dove resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria.

 

Articoli correlati

Meteo Campania: arriva Buran con pioggia e gelo 

Redazione

Tir in fiamme, l’ombra del racket delle estorsioni

Redazione

Oltre 20 chili di droga in un appartamento. Arrestati due fratelli

Redazione

Stasera pizzeria o braceria? Entrambe! Selezione e certificazione da…

Redazione

Finti operai Gori: “Pagate o stacchiamo il contatore”. E’ una truffa

Redazione

Covid, Ristori: partiti i primi contributi a fondo perduto,1 milione domande

Redazione