Notizie Primo Piano Eventi Brevi

Eclissi di Luna, la più spettacolare del secolo: come vederla dalle 22

Le lancette sono quasi arrivate all’ora X. Il conto alla rovescia si è quasi esaurito e stasera, meteo permettendo, andrà in scena l’eclissi di Luna più lunga del secolo. Uno show  celeste quello del 27 luglio dai molteplici aspetti visto che, oltre al nostro satellite naturale, in cielo saranno visibili anche ben quattro pianeti. In archivio, almeno per questi giorni, i due luminosissimi passaggi della Stazione spaziale internazionale.

MARTE, DA 15 ANNI MAI COSI’ VICINO

Dopo la scoperta di un lago salato sotto la calotta antartica del Pianeta rosso, scoperta avvenuta grazie al radar Marsis, uno strumento quasi tutto italiano, l’altra novità che riguarda Marte è la sua vicinanza alla Terra. Il quarto pianeta del Sistema solare, infatti, in questa settimana si trova alla modica distanza di 57,5 milioni di chilometri. E venerdì,come si dice in gergo astronomico, sarà in opposizione. Questo significa che Marte e il Sole saranno sui lati opposti della Terra. Oltretutto in queste sere d’estate è ben visibile con il suo caratteristico color rubino accanto alla Luna.
Brillerà ancora di più anche se la vista della sua superficie, attraverso un buon telescopio, è ancora offuscata da una terribile tempesta di sabbia che coinvolge tutti e due gli emisferi. A causa di questo tempaccio, pare che il rover Opportunity faccia fatica a ricaricare le sue batterie visto che i raggi solari non riescono apiù  raggiungere i suoi pannelli. Per l’altro rover, Curiosity, non c’è apparentemente nessun problema grazie alla sua propulsione nucleare. 
E se la tempesta impedisce di osservare i dettagli della superficie marziana, allo stesso tempo favorisce la sua visibilità aumentando ai nostri occhi il suo color rosso.
Sempre in tema di distanza va ricordato che il record di vicinanza tra noi e il pianeta rosso è avvenuto nel 2003 quando tra la Terra e Marte correvano non più di 55,7 milioni di chilometri. Questo “carezza” non avverrà prima dell’anno 2287. Fonte: Il Mattino 

Articoli correlati

Maltempo, domani 26 novembre e scuole chiuse per allerta meteo

Redazione

VIDEO | Campania Alto Pregio: Montoro erbe da zi peppe ai figli

Redazione

Ha sparato all’impazzata per tre giorni: ecco chi è il pistolero

Redazione

Rifiuti – Condizioni igienico sanitarie al limite. Avviata azione legale da un cittadino

Redazione

Ospedale Sarno, la proposta: “Chiudere il pronto soccorso”

Redazione