Diplomi falsi, altri 4 bidelli sospesi e indagati a Verona

Redazione
Da Redazione Gennaio 10, 2019 11:05

Diplomi falsi, altri 4 bidelli sospesi e indagati a Verona

Falsi diplomi e titoli di servizio irregolari per lavorare nelle scuole del Nord, altri bidelli salernitani nei guai. Dopo il primo licenziamento comminato a Venezia ad un bidello di Salerno, e dopo la sospensione con revoca della supplenza per tre bidelli tra Marche e Abruzzo, rimbalza da Verona il caso di una indagine sui titoli sospetti di altri collaboratori scolastici. I diplomi di qualifica “sospetti” sarebbero stati utilizzati per inserirsi nella graduatoria di terza fascia di istituto e strappare un incarico a tempo determinato. La Procura scaligera sta indagando su quattro bidelli salernitani che hanno dichiarato un diploma di qualifica sospetto conseguito in una scuola privata di Nocera Inferiore. 

A denunciare tutto è stato il preside dell’Istituto comprensivo “Bosco Chiesanuova”, il più grande della provincia di Verona e con una popolazione scolastica da record. Il preside Alessio Perpolli ha fatto scattare accertamenti amministrativi contattando anche l’Ufficio scolastico di Salerno per venire a conoscenza delle autorizzazioni della scuola paritaria di Nocera Inferiore che ha rilasciato i titoli di diploma di qualifica necessari per l’inserimento nelle graduatorie dei bidelli di terza fascia. «Ho denunciato tutto – conferma al Mattino il preside Perpolli – Durante controlli di prassi ci siamo soffermati su questi bidelli salernitani e sui titoli da loro dichiarati. Posso solo dire che stiamo collaborando con i carabinieri e abbiamo segnalato i collaboratori alla Procura per venire a capo di questa situazione». E aggiunge: «È bene che si faccia chiarezza per la tutela dei collaboratori scolastici inseriti nelle graduatorie della mia scuola». U

Redazione
Da Redazione Gennaio 10, 2019 11:05

Seguici su…