Notizie Primo PianoEventiBrevi

Danza e disabilità: momenti di integrazione


Riceviamo e pubblichiamo

Sabato 12 dicembre 2015 al Centro Sociale di Sarno avrà luogo la manifestazione “Natale in danza – V edizione” organizzata dall’a.s.d. Anima Danzante sita a Sarno in via Sarno-Striano n°23K (scuola di danza aperta da 5 anni, gestita dai fratelli Judy, Tony e Cristina Esposito). Non un semplice saggio di danza natalizio, bensì un momento di integrazione ed inclusione. La dottoressa Judy Esposito ha attivato una collaborazione con l’Associazione Disabili di Gragnano (sita a Gragnano (NA), strada statale per Agerola – località Sigliano) il cui fondatore è Vincenzo Mosca. Per l’occasione i docenti della scuola di danza in collaborazione con la suddetta associazione, hanno preparato una particolarissima esibizione canora: i membri del coro saranno ragazzi non udenti che canteranno attraverso la LIS (lingua dei segni italiana), inoltre al loro fianco vi saranno ragazzi udenti che rappresenteranno, anch’essi, il testo della canzone, mediante la LIS; insieme per modificare l’atteggiamento culturale sulla disabilità, una sfida difficile, ma possibile. Tale scelta è stata presa dai docenti della scuola di danza, in quanto attivi non soltanto nel campo della formazione artistica e coreutica, bensì energicamente operosi in campo sociale e sanitario, Judy Esposito è Psicologa, Psicosessuologa ed Arteterapeuta, Tony Esposito laureando in fisiokinesiterapia mentre Cristina Esposito è laureanda in Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva. Inoltre, a partire dal mese di gennaio 2016, saranno aperte le iscrizione al corso di base LIS, finalizzato all’ apprendimento della lingua dei segni, che si svolgerà presso la sede dell’ a.s.d. Anima danzante gestito dall’ Associazione Disabili di Gragnano. Le lezioni saranno impartite da docenti sordi abilitati all’insegnamento, in collaborazione con un interprete professionalmente qualificato.

 

Articoli correlati

Cofaser, controlli della Finanza. Acquisiti atti

Redazione

Formazione, attività educative, eventi: parte il progetto “Italiani & Migranti, Giovani & Solidali”

Redazione

Studentessa di San Valentino Torio: “La mia borsa di studio diventata un incubo”

Redazione

Non si arrestano i reati contro i beni pubblici e culturali

Redazione

Condemi: “Abbiamo fatto soffrire la prima della classe spinta da un grande pubblico”

Redazione

Si lancia dal Fiordo di Furore: disperso in mare il ragazzo di San Valentino Torio

Redazione