CampaniaNotizie Primo PianoPoggiomarinoCronacaScafatiNapoliSalerno

Da Scafati a Poggiomarino con 16 kg di esplosivo.

Fermato a un posto di blocco: aveva un ordigno di 4 chili pronto per essere utilizzato

Aveva in auto 16 chili di esplosivo da guerra e una bomba artigianale. È finito in manette un 30enne di Scafati. Ed intanto la Procura di Nocera Inferiore e la Dda indagano per capire la natura degli ordigni e se fossero da utilizzare sul territorio magari per il racket.

A fermare l’uomo in via Poggiomarino è stata la Guarda di Finanza di Scafati. Il 30enne, già noto alle forze dell’ordine, era a bordo della sua auto mentre percorreva la strada in direzione di Poggiomarino. E dai controlli è stato scoperto l’esplosivo.

All’interno della vettura, l’uomo nascondeva circa 16 chilogrammi di materiale esplosivo, tra cui un ordigno già pronto per un attentato da circa quattro chilogrammi, oltre a 17 artifizi pirotecnici, polvere da sparo e perclorato di potassio.

Articoli correlati

VIDEO | Campania Alto Pregio: Antonio Crispino dal dolce in famiglia in tv

Redazione

Non inserisce il freno a mano, anziano travolto dalla sua auto

Redazione

Catastrofe di fuoco, giovane di 24anni denunciato

Redazione

Anziani vivono sommersi da rifiuti ed escrementi

Redazione

Napoli, Guardia di Finanza sequestra 87.000 articoli contraffatti

Redazione

Ritorna a Sarno Don Antonio Agovino, tra pochi giorni a San Teodoro Martire. La lettera…

Redazione