Campania Notizie Primo Piano Poggiomarino Cronaca Scafati Napoli Salerno

Da Scafati a Poggiomarino con 16 kg di esplosivo.

Fermato a un posto di blocco: aveva un ordigno di 4 chili pronto per essere utilizzato

Aveva in auto 16 chili di esplosivo da guerra e una bomba artigianale. È finito in manette un 30enne di Scafati. Ed intanto la Procura di Nocera Inferiore e la Dda indagano per capire la natura degli ordigni e se fossero da utilizzare sul territorio magari per il racket.

A fermare l’uomo in via Poggiomarino è stata la Guarda di Finanza di Scafati. Il 30enne, già noto alle forze dell’ordine, era a bordo della sua auto mentre percorreva la strada in direzione di Poggiomarino. E dai controlli è stato scoperto l’esplosivo.

All’interno della vettura, l’uomo nascondeva circa 16 chilogrammi di materiale esplosivo, tra cui un ordigno già pronto per un attentato da circa quattro chilogrammi, oltre a 17 artifizi pirotecnici, polvere da sparo e perclorato di potassio.

Articoli correlati

Calcio a 5 Femminile: poker delle granatine a Baronissi

Redazione

Covid Campania, 1.841 casi e 10 morti. I dati del 17 dicembre 2021

Redazione

Spaccio di droga, in manette una donna di 45 anni

Redazione

Speaker per un giorno oltre la disabilità

Redazione

Covid nell’Agro Nocerino Sarnese: i dati aggiornati dei comuni

Redazione

Scuole chiuse e Campania in zona bianca

Redazione