Cronaca Terzigno Napoli

Covid uccide marito e moglie. Dolore a Terzigno

Quattro morti in 24 ore a Terzigno

Si aggrava ulteriormente il bilancio delle vittime a Terzigno. Ai quattro morti per Covid in appena 24 ore se n’è aggiunto un altro, comunicato dall’amministrazione comunale nella tarda serata di sabato.

L’imprenditore Salvatore Rastelli  si è arreso al virus a 84 anni, dopo una strenua lotta. Ricoverato da giorni in ospedale, a Napoli, dopo i primi segnali di miglioramento di inizio settimana si è improvvisamente aggravato.

E’ la quinta vittima in una citta martoriata dal virus in appena 48 ore.

Prima di Salvatore Rastelli, infatti, la moglie Lidia Maria Violante, sempre a causa del Coronavirus, era deceduta in ospedale. Lo scorso 11 marzo la donna di 83 anni si era arresa al Covid, anche lei ricoverata in ospedale a Napoli, dopo nove giorni è toccato a suo marito, una famiglia distrutta dalla pandemia in poco più d’una settimana.

Il Sindaco

E mentre le vittime salgono a quota 23, il sindaco Francesco Ranieri se la prende con i suoi cittadini, alla luce delle numerose violazioni alle restrizioni accertate in città.

«C’è gente che non ha rispetto per i tanti morti di questi giorni, non serve nemmeno l’esercito se siamo irresponsabili. Non possiamo più scherzare, ne va della salute dei nostri cari».

 

Articoli correlati

Accoltella il fidanzato della sorella in cella per tentato omicidio

Redazione

Tony Colombo, pistolettate alla casa. Vendetta per storia con Tina?

Redazione

Algerino ricercato per terrorismo arrestato nel Napoletano

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy