Attualità Primo Piano

Coronavirus: paura in Campania per i nuovi focolai

In Campania la situazione del virus dell’ultima settimana ha fatto accendere alcune spie rosse e preoccupano i nuovi focolai

L’ accesso in ospedale di propria iniziativa – come scrive il quotidiano il Mattino – di casi sintomatici anche gravi di cui peraltro non si riescono a decifrare le modalità di contagio non si vedeva dallo scorso marzo. Un secondo segnale di preallarme è il fatto che tutti gli otto posti di terapia sub intensiva del padiglione G del Cotugno dedicato ai pazienti Covid sono stati saturati in pochi giorni.

Il quadro dei casi positivi è altalenante: ieri sono stati 6, il giorno prima 16, 19 il 22 luglio per poi tenersi piuttosto stabili in una media di 6 casi al giorno tranne il picco di 15 rilevati il 18 luglio in concomitanza con il focolaio di Mondragone. Ma il dato saliente è l’ aumento casi che presentano sintomi e hanno bisogno di essere ospedalizzati. Sia perché sono maggiormente infettivi, sia perché sono lo specchio di una una base sommersa di contagiati più ampia. Tant’è che l’ indice di infettività, ha per la prima volta superato 1 ridando un profilo esponenziale all’infezione. Negli ultimi quattro giorni sono stati registrati 32 casi di cui 13 sintomatici.

Articoli correlati

Coronavirus: 8mila chiamate al numero verde della Regione Campania

Redazione

Bimba nasce morta, il papà sfascia l’ospedale

Redazione

La pasticceria di Assalonne compie 130 anni

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy