Notizie Primo PianoAttualità

Coronavirus, italiani all’estero: stretta su chi rientra in Italia

Test rapidi contro il coronavirus e controlli su chi torna dall’estero

Nuovi test rapidi per diagnosticare il virus e più controlli da effettuare in aeroporti, porti e valichi di frontiera a tutti coloro che entrano in Italia. Il ministero della Salute si muove per evitare che i casi di positivi di rientro dalle vacanze un centinaio nell’ultima settimana soprattutto tra i giovanissimi – facciano esplodere nuovamente la curva dei contagi e compromettano la ripartenza a settembre.

De Luca invoca misure di contenimento per i vacanzieri che rientrano in regione: ieri 14 positivi
 

L’allarme di Vincenzo De Luca: «Abbiamo verificato, negli ultimi giorni, che l’ 80 per cento dei contagi registrati deriva da contatti con cittadini provenienti o rientranti dall’estero – dice il presidente della Regione Campania. È indispensabile sottoporre quanti arrivano o rientrano dall’estero all’obbligo di quarantena in relazione ai voli provenienti da Paesia rischio. Sono indispensabili il controllo della temperatura corporea ma anche test sierologici, e una stretta rigorosa sui controlli, altrimenti diventerà inevitabile la chiusura delle frontiere».

Foto di Agenzia Fo

 

Articoli correlati

Covid: in 11 Regioni terapie intensive sopra soglia critica

Redazione

Draghi firma il nuovo dpcm, tutte le misure in vigore dal 6 marzo al 6 aprile

Redazione

Covid alla fabbrica Nusco infissi: 200 persone in quarantena

Redazione

Covid: in Campania 688 casi su 7.425 tamponi e 33 decessi

Redazione

Covid- 27 contagi a La Sonrisa. Donna Imma: “Periodo difficile, grande spavento”

Redazione

Usca Sarno come si combatte il Covid

Redazione