Cronaca

Ferito a colpi di pistola, grave commerciante: spunta la pista dei debiti

Versa in condizioni gravi Carmine Russo, il 68enne di Angri, vittima di un agguato avvenuto questa mattina in via Paludicelle a Sant’ Antonio Abate. L’uomo – che a differenza di quanto in precedenza riferito non è deceduto – sarebbe stato raggiunto da tre o quattro i colpi di pistola, esplosi da un’arma di piccolo calibro. 

Un agguato avvenuto a Sant’Antonio Abate, in una zona periferica, ai confini con Santa Maria La Carità. Il corpo di Russo e’ stato rinvenuto questa mattina, poco dopo le 9,30. Trasportato all’ospedale di Castellammare di Stabia, e’ stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Le sue condizioni sono gravi.



Indagano i carabinieri, quelli del comando di Sant’Antonio Abate con l’ausilio dei colleghi di Angri che avrebbero già acquisito le prime informazioni sulla vita della vittima. Si indaga a tutto campo, senza escludere alcuna ipotesi. All’origine dell’agguato potrebbe esserci una storia di debiti. Dalle prime testimonianze raccolte sarebbe emerso che il commerciante di Angri, sposato con figli, aveva difficoltà economiche da qualche tempo e sembra che avesse una serie di debiti da estinguere. Il Mattino.it

Articoli correlati

Lite, due uomini in fin di vita

Redazione

Giovane stroncato da un infarto nella notte. Sarno sotto choc

Redazione

Spaccio di droga, in manette una donna di 45 anni

Redazione