Sarno Notizie
BreviEventiNotizie Primo Piano

Centenario di Padre Atonna, intitolazione della strada nel quartiere distrutto della frana

Per il centenario della morte di Padre Berardo Atonna, il Servo di Dio, già chiamato Santo da decenni dalla comunità, la città di Sarno gli dedica una strada proprio nella sua zona di origine: Episcopio. E’ nel cuore dell’area maggiormente colpita dalla frana del 5 maggio 1998 e l’area dove si contarono più vittime. Domani 4 marzo alle ore 11:00 la cerimonia di intitolazione al Rione Pedagnali, con il sindaco Giuseppe Canfora, l’assessore alla cultura del comune di Sarno, Vincenzo Salerno, il ministri provinciale dei frati minori di Napoli, M.R.P. Carlo D’Amodio. Le iniziative messe in campo dalla comunità parrocchiale di San Michele Arcangelo sono diverse: dal momento di preghiera alla casa natale del Servo di Dio, al pellegrinaggio alla tomba di Padre Berardo, nella chiesa di Santa Lucia al Monte a Napoli.Padre Berardo vestì l’abito francescano ad appena 16 anni e venne ordinato sacerdote il 18 febbraio 1866. Si dedicò per 40 anni alle missioni popolari per la Campania e la Puglia. Fu direttore spirituale, giungendo a ricevere fino a 160 persone al giorno e predicatore. Quando non poté più predicare si mise a scrivere opere ricche di dottrina e devozione (1914-17) edite oltre che a Napoli, in varie città dell’Italia Meridionale e a Parigi. Durante la sua vita fu anche perseguitato e calunniato a seguito della sua opera fra il popolo. Morì il 4 marzo 1917 nella Villa Fiorillo sulla collina di Capodimonte a Napoli, sul cui suolo venne poi edificata l’imponente Basilica dell’Incoronata Madre del Buon Consiglio.

Articoli correlati

30 bambini provenienti dalla Striscia di Gaza saranno curati negli ospedali pediatrici italiani

Redazione

Lite a coltellate, intervento provvidenziale della polizia a Sarno

Redazione

Troppo freddo, a rischio le tubature. Questi i consigli per evitare…

Redazione

Sal Da Vinci ed il suo viaggio in musica verso New York

Redazione

Bruciano tonnellate di rifiuti. La denuncia: “Ci stanno uccidendo!”

Redazione

De Luca pronto a cambiare il volto dell’Agro. I progetti: dalla metro al mercato dei fiori

Redazione