CampaniaNotizie Primo PianoCronacaNapoli

Cani malnutriti ed in condizioni pietose: sequestrati 3 canili

Sequestrati 3 canili in provincia di Napoli

Sono stati sequestrati 3 canili noti come La Sfinge dislocati nei Comuni di Marigliano e Brusciano, in provincia di Napoli, i gestori sono stati ritenuti responsabili di maltrattamenti di animali .

I canili, infatti, ospitano circa 390 cani accalappiati in diversi Comuni della provincia di Napoli, del Casertano e dell’Avellinese, e molti dei quali presentavano evidenti segni di abbandono.

L’operazione è stata condotta dai Carabinieri della Stazione di Brusciano, dal Nucleo Cites dei Carabinieri Forestale di Napoli e dalla Stazione Carabinieri Forestale di Marigliano, con il supporto dei medici veterinari del Criuv della Regione Campania, sede operativa Asl Napoli 1 Centro e Asl Napoli 3 sud.

“Molti presentano evidenti segni di abbandono”, spiega una nota dei Carabinieri, precisando che le indagini evidenziavano che per gli animali presenti nelle strutture non si rinvenivano le schede sanitarie individuali con i dati relativi alla profilassi delle malattie infettive e al relativo trattamento terapeutico o ricovero nei casi di positività alla Leishmaniosi, e delle  profilassi vaccinali obbligatorie.

Nei prossimi giorni tutti gli animali salvati dai Carabinieri durante il blitz verranno sottoposti ad accurati controlli clinici in attesa di famiglie disponibili.
Molti cani infatti saranno presto adottabili , confermano i Carabinieri del Cites a Kodami.

Articoli correlati

Il papà di Lidia attaccato alla foto della piccola: “Era la mia bambina”

Redazione

Sarno, De Luca: «Il ministero si svegli e sblocchi i fondi per gli ospedalieri»

Redazione

Addio a Mario, morto in un tragico incidente. Lacrime e dolore a Sarno

Redazione

Incendio a Sarno, le fiamme avvolgono la montagna

Redazione

Covid Campania, aumentano i positivi. Tasso incidenza al 4,58%

Redazione

Furto al cimitero. Ladri sulla tomba del poliziotto di 23 anni di Pagani

Redazione