Politica Primo Piano

Canfora fa il bis “È il successo della ragione”

Giuseppe Canfora conquista il popolo sarnese che gli dà ragione e sceglie di «Continuare per Migliorare». In camicia bianca, emozionato, circondato dall’ affetto della città ha attraversato Corso Amendola fino ad arrivare a Palazzo San Francesco. Ad accoglierlo le note di «Chiami ancora amore» di Vecchioni, la canzone che lo ha accompagnato insieme a «Sogna ragazzo, Sogna» in questi mesi di dura campagna elettorale. Ha riconquistato la sua fascia tricolore, con forza, determinazione e la sicurezza dei progetti portati a termine e del programma per il prossimo quinquennio.

IL PERSONAGGIO «Il sindaco gentiluomo» è questo l’ appellativo che si è guadagnato nelle ultime settimane, dopo che dinanzi ad attacchi sulle piattaforme social, ha sempre risposto con eleganza. Ha sofferto dinanzi ad accuse ed offese, striscioni carichi di odio, parole dure dei suoi ex alleati, passati con gli avversari, che non hanno lesinato provocazioni. È arrivato stanco, ma felice; è salito su un balcone difronte la Casa Municipale mentre i fuochi d’ artificio coloravano il cielo alle sue spalle. «Sono stato il sindaco di tutti e continuerò ad esserlo. Oggi è la società reale che vince su quella virtuale». Così ha rischiarato quella brutta aria che nelle ultime settimane aveva reso pesante il confronto tra le gente. Un coro di tanti giovani per lui in piazza, le bandiere. «Questa vittoria è molto più sofferta del 2014 però è talmente più bella perché è la vittoria di noi tutti. Ed è veramente sentita perché in noi ci sono una consapevolezza e coscienza diverse. Oggi questa consapevolezza ci fa dire che vinciamo perché abbiamo fatto i fatti. Una vittoria bellissima perché abbiamo messo insieme il cuore e la ragione. Noi abbiamo rispetto degli altri, abbiamo rispetto delle persone. Non ci siamo lasciati andare al turpiloquio, alla diffamazione, alla calunnia. Perché rispettiamo l’ avversario perché è una persona umana. Abbiamo fatto una campagna elettorale con uno stile unico, con eleganza, parlando del progetti, di quello che abbiamo fatto e di quello che vogliamo fare. Questa vittoria è una vittoria di civiltà contro tutto il brutto che ci è piovuto addosso. È la vittoria della ragione, del noi contro l’ io, contro l’ indifferenza, contro la presunzione e contro l’ ignoranza. Ringrazio la mia coalizione fatta di persone che hanno messo impegno, tanto lavoro, tanto amore per la città. Uomini e donne che ringrazio con tutto il cuore. Tantissimi giovani, noi vogliamo servire i giovani e non vogliamo servirci dei giovani. Lo abbiamo dimostrato in questi cinque anni ed i prossimi saranno ancora più impegnativi, ancora più responsabilità, più coscienza, ma sempre guardandoci negli occhi. Oggi è la società reale che vince con cuore sulla società virtuale. Noi vogliamo dare volto alle persone, entrare nei sentimenti, i leoni della tastiera li vogliamo vedere in faccia. Noi siamo il mondo reale. Questa stasera è una piazza fantastica dove prevalgono i sentimenti di bontà. Non ci hanno risparmiato nulla i nostri avversari, ma la più bella risposta è la felicità di questa piazza. Qualcuno ci diceva di preparare gli ombrelli per la pioggia, oggi è stata una giornata solare. Abbiamo vinto senza un manifesto a dimostrazione che quando le idee vivono sulle gambe delle persone, vincono sempre». IL

CONSIGLIO Il nuovo consiglio comunale è ora così composto. Per la maggioranza: del partito democratico, Roberto Robustelli, Gaetano Ferrentino, Franco Robustelli, Sergio Di Leva, Eutilia Viscardi, Gianpaolo Salvato; per Impegno e Passione, Antonio Orza, Maria Manzo, Crescenzo Correa; per Canfora Sindaco, Giuseppe Esposito, Michele Ruggiero, Ida Mareschi; per l’ Italia è Popolare, Francesco Squillante, Reziero Bacarelli Raffaele Esposito. All’ opposizione: per la Lega, Anna Robustelli, Sebastiano Odierna, Walter Giordano; per Forza Italia sono Giuseppe Agovino, per Rete Libera solo Giovanni Montoro, per Sarno Civica Antonello Rega e Giovanni Cocca.

Articoli correlati

Beffa frana: sugli espropri avvisi di accertamento al Comune

Redazione

Sanità,: De Luca:”Basta viaggi della speranza al Nord, Campania eccellenza”

Redazione

“Sono il corriere” e ruba 7mila euro ad una anziana

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy