Brevi Primo Piano

Il Comune acquista il lungofiume ed è scontro in Consiglio sui costi

Il Comune di Sarno compra il lungofiume di Foce ed è scontro. Bagarre in consiglio, duro il botta e risposta tra il sindaco, Giuseppe Canfora, ed il consigliere di opposizione, Giovanni Montoro. Non piace la spesa affrontata dall’ amministrazione su una porzione di territorio che è stata oggetto di contenziosi. Lo scontro tra Montoro e Canfora si è consumato sullo stato dei luoghi. «È un degrado totale». Ha tuonato il consigliere di opposizione. «Forse parla di altri comuni, non di Sarno» la risposta stizzita del primo cittadino. «Il Comune ha speso più trecentomila euro – dice Montoro – per porre rimedio una sentenza di condanna del 2013 alla quale stranamente non ha mai ottemperato. Il cittadino aveva chiesto un risarcimento di quasi 100 mila euro. I conti non tornano». A rispondere è l’ assessore al contenzioso, Eutilia Viscardi. «Il costo della transazione è pari al 10 per cento della somma richiesta e cioè circa diecimila euro. La somma rimanente è destinata all’ acquisto dei fondi del lungofiume e di un immobile. Se il Comune di Sarno non avesse acquistato, sarebbero stati costruiti 18 appartamenti con una insopportabile cementificazione». 

Articoli correlati

Possibilità di lavoro: Conad assume

Redazione

Buongiorno con le notizie del giorno

Redazione

Fifa 2017: nella colonna sonora c’è anche Rocco Hunt

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy