Notizie Primo Piano Attualità

Campania, altri 138 contagi. De Luca: “Test per chi rientra in Campania”

Altri 138 contagiati in Campania, 78 in più rispetto a due giorni fa e con 134 tamponi in meno effettuati. È il valore più alto dal 4 aprile.

I dati emanati ieri preoccupano, si registrano solo 4 guariti e un decesso, il primo dopo 12 giorni. Si tratta di una persona anziana di Santa Maria di Castellabate che lascia altri due positivi in famiglia. Preoccupa l’alta percentuale di positivi al tampone: 33,4 ogni mille tamponi, quasi il doppio della media nazionale. Su 138 risultati positivi, 29 sono provenienti dall’estero o contatti di precedenti casi di rientro. Solo nei primi 21 giorni del mese di agosto, dunque, il numero di contagiati sale a 724: a maggio, nel pieno della prima fase dell’epidemia, furono 362. 

 «II dato conseguente ai controlli di oggi – 138positivi – conferma l’importanza e l’efficacia della decisione presa dalla Campania, prima regione in Italia, di fare controlli obbligatori a chi rientra da fuori regione – avverte il presidente della Regione Vincenzo De Luca – a questo numero rilevante corrispondono, tuttavia, pochissimi ricoveri ospedalieri. In larghissima maggioranza ragazzi o giovani sintomatici, 133 su 138. Dobbiamo dunque continuare con assoluto rigore in questo lavoro di ricerca e isolamento dei positivi, finché non si esaurirà l’onda dei rientri, anche se questo comporta un enorme lavoro aggiuntivo con rientri anticipati del personale – a carico del nostro sistema sanitario. Rinnovo l’appello alla responsabilità massima, e a segnalarsi alle Asl in caso di rientro da fuori regione e al Ministero della Salute perché si avvii ad horas un programma nazionale di screening prima che  nostri concittadini rientrino dalla Sardegna». 

Articoli correlati

La pasticceria di Assalonne compie 130 anni

Redazione

Sarnese, pari con il San Severo

Redazione

Abusa di 17enne, poi lo investe con auto. Arrestato meccanico del Vallo

Redazione