Notizie Primo Piano Attualità

Campania, 400 contagiati e De Luca mette 5 paesi in quarantena

Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha disposto ieri la quarantena per cinque comuni: dopo Ariano Irpino, il comune in provincia di Avellino in cui era stato disposto già in mattinata il divieto di entrata e uscita per l’ aumento improvviso dei contagi, da ieri sera la quarantena è scattata anche per Sala Consilina, Caggiano, Polla e Atena Lucana, tutti e quattro nel Salernitano.

Lo dispone l’ ordinanza 18 pubblicata sul sito della Regione Campania. Ariano Irpino ha 21 contagiati sui 37 totali della provincia di Avellino: la notizia è stata diffusa ai 22mila abitanti da un’ auto con il megafono. 

 La decisione di mettere in quarantena i 4 Comuni a sud di Salerno “è la conseguenza di due iniziative messe in campo da un ‘predicatore’ e altri suoi collaboratori, in violazione a ordinanze già in essere. Si rimane davvero indignati di fronte a questa irresponsabilità che ha prodotto decine di contagi, la quarantena per 4 Comuni e decine di contatti che andranno verificati nelle prossime ore”. A dirlo, in una nota, e’ il presidente della Campania, Vincenzo De Luca. “Ho dato mandato all’ Asl di procedere alla denuncia penale di quanti hanno promosso o partecipato a questa iniziativa per il danno enorme che ha prodotto sulla pelle di migliaia di cittadini, di migliaia di medici e infermieri impegnati all’ ultimo respiro nella battaglia contro la diffusione del contagio – aggiunge De Luca – Nelle prossime ore, saremo, se possibile, ancora piu’ rigorosi di fronte a comportamenti irresponsabili, applicando le sanzioni previste, a cominciare da quanti hanno partecipato a queste iniziative. E in tutto questo prosegue senza soste il nostro lavoro per essere pronti ad affrontare l’ emergenza dei prossimi giorni”. 

Articoli correlati

VIDEO | EFL cresce dall’Italia all’Estero. Ecco l’applicazione che renderà tutto ancora più veloce

Redazione

Casi covid a scuola: Amendola chiusa fino alla prossima settimana

Redazione

VIDEO |Marco D’Amore: “Gomorra, grande successo e grande responsabilità”

Redazione