Primo Piano

Buongiorno con le notizie del giorno

Bufera DEM, Renzi contro tutti, Zingaretti: “Niente accordicchi”

L’entrata a gamba tesa nel dibattito sullo sbocco della crisi di governo da parte di Renzi riapre lo scontro interno al Pd. Davanti alla forzatura istituzionale di Salvini, il Parlamento ha due strade: assecondare Capitan Fracassa e andare al voto, oppure creare un Governo NoTax che eviti l’aumento dell’IVA e scongiuri il rischio dell’uscita dall’Euro’, chiarisce Renzi.
Zingaretti dice no “ad accordicchi” con M5s e sottolineando che “non ci sono scorciatoie”. Duro Calenda: “proposta folle”. Ma il dibattito è infuocato e si moltiplicano gli appelli all’unita’. Gentiloni: ‘Ci aspettano prove difficili. Quando il gioco si fa duro i duri smettono di litigare’.

Scontro sulla data del voto. Lega: “Urne subito”. M5S e PD, “parli Mattarella”

Salvini chiede di andare al voto al massimo ad ottobre, promette tasse al 15% e nessun aumento dell’Iva con la “manovra già pronta” e grida all’inciucio e chiude al reddito di cittadinanza, cavallo di battaglia di Di Maio. E annuncia la nascita della sua coalizione. Il capo dei Cinquestelle si affida al Capo dello Stato cosi’ come Zingaretti che frena sul voto subito e all’ipotesi, proposta da Renzi, di un governo istituzionale di transizione a trazione Pd-5s. E sulla fiducia a Conte spunta il lodo Grasso. L’appello condiviso e’ che tutto sia messo nelle mani del capo dello Stato. A Catania qualche centinaio di manifestanti ha contestato Salvini gridando “buffone” e lanciando bottiglie di plastica vuote contro l’auto.

G8 Genova: arrestato Vecchi, ultimo black black

L’ultimo Black Bloc latitante condannato per le devastazioni al G8 di Genova del 2001, insieme ad altri nove compagni e’ stato arrestato in Francia dove viveva sotto falso nome. Vincenzo Vecchi, 46 anni, e’ stato tradito dall’amore per la compagna e la figlia minore: seguendo gli spostamenti della donna la polizia francese su input di quella italiana, ha scoperto il loro incontro in una localita’ della Savoia.

Fino a martedi le giornate più calde dell’estate. Centro-Sud rovente

Tra oggi e martedi’ le giornate piu’ calde dell’estate, specie nelle regioni centro-meridionali e nelle isole, dove vengono registrate punte massime di 39-41 gradi e afa alle stelle. Tra il 14 e il 16 agosto, indicano i meteorologi, dovrebbe tornare l’anticiclone delle Azzorre che regalera’ giornate estive ma con caldo senza eccessi. Qualche instabilita’ potrebbe persistere solo sull’estremo Nord-Est, a ridosso delle Alpi, e sull’Appennino centro-meridionale.

Articoli correlati

Mina tedesca nel Fiume Sarno, operazione dell’Esercito Italiano

Redazione

Equitalia: buchi ed interrogativi. Persi milioni di euro?

Redazione

Ambulanza bloccata, arrivano i carabinieri

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy