Senza categoria

Buongiorno con le notizie del giorno

Salvini, ultimatum su autonomie: “Atteso anche troppo”. Gelo con Conte

“Sulle autonomie non accettiamo un no come sta accadendo”: cosi’ il segretario della Lega e vicepremier Matteo Salvini da’ l’ultimatum al governo che, sottolinea, “passa dalle autonomie.
Altrimenti – avvisa – andremo da soli, ma non ci fermiamo:
abbiamo aspettato anche troppo”. E lo scontro si consuma anche tra Conte e i governatori leghisti di Lombardia e Veneto: “Non firmeranno un’intesa farsa”, dicono Fontana e Zaia che, rispondendo con una la lettera aperta a quella del premier al Corsera, si dicono ‘profondamente feriti’ dalla sue parole. La settimana e’ decisiva per la sorte del governo anche per l’informativa di Conte sulla vicenda Lega-Russia prevista per mercoledi’ al Senato.

In salvo l’alpinista italiano ferito in Pakistan

E’ stato recuperato all’alba da un elicottero messo a disposizione dalle Autorita’ pachistane Francesco Cassardo, l’alpinista torinese rimasto ferito mentre scendeva il Gasherbrum VII. E’ stato portato a Skardu. A darne notizia il compagno di cordata Cala Cimenti che si e’ occupato delle prime operazioni di soccorso. I due erano stati raggiunti a piedi da altri due loro colleghi partiti dal campo base, che hanno poi portato il ferito piu’ a valle. Ora i 3 ridiscenderanno a piedi.

Ferrovie: circolazione sospesa tra Roma e Firenze

Dalle 5.40 e’ sospesa la circolazione ferroviaria fra Rovezzano e Firenze Campo Marte sulle linee Direttissima e convenzionale fra Roma e Firenze per accertamenti dell’Autorita’ Giudiziaria, con ampie ricadute sul traffico ferroviario tra le due citta’. Ne da’ notizia RFI. Pesanti i ritardi sia per i convogli sia da nord – Milano e Bologna – che da sud – Napoli”. E’ in corso la riprogrammazione del traffico ferroviario.

Intercettazione di Paolo Arata su Siri:” Gli do 30mila euro” nelle carte depositate dai PM 

‘Gli do 30mila euro perche’ sia chiaro tra di noi, io ad Armando Siri, ve lo dico…’. Sarebbe questa l’intercettazione ambientale del settembre 2018 in cui l’imprenditore Paolo Arata, indagato per corruzione dalla Procura di Roma, tira in ballo l’ex sottosegretario anch’egli indagato. L’intercettazione e’ citata nelle carte depositate dai pm per l’incidente probatorio del 25 luglio, che servira’ a cristallizzare le dichiarazioni dell’imprenditore Vito Nicastri e del figlio Manlio, coinvolti nell’inchiesta.