Primo Piano

Buongiorno con le notizie del giorno

Lorenzo Orsetti, il padre: “La sua salma potrebbe non tornare. Voleva essere sepolto là”

La salma di Lorenzo Orsetti, ucciso in combattimento dall’Isis, potrebbe non tornare piu’ in Italia e venire seppellita in Siria.
Il padre spiega che queste sarebbero le ultime volontà del figlio, e la famiglia sarebbe disponibile a rispettarle.
Fiorentino, 32 anni, Orsetti combatteva contro gli jihadisti dello Stato islamico con le milizie curde Ypg, al fianco del Siryan democratic Force. Nel suo testamento ha scritto: ‘Non potevo chiedere di meglio’.

Nave ONG soccorre gommone in Libia e fa rotta verso l’Italia. 

La nave Mare Jonio, della ong Mediterranea saving humans, ha soccorso in acque Sar libiche un gommone con una cinquantina di migranti. ‘Stiamo facendo rotta verso nord per evitare il maltempo, ci dirigiamo verso l’Italia dove chiederemo il porto sicuro per sbarcare’, dice il capomissione Luca Casarini. Per tutta risposta il Viminale fa sapere che e’ in arrivo una direttiva per ‘stoppare definitivamente le azioni illegali delle ong’. Ogni comportamento difforme sarà letto come trasporto di ‘immigrati clandestini’ e ‘traffico di essere umani’.

Scontro Lega-M5s, Salvini: “Flat tax è in contratto”. Discussioni su dl sblocca cantieri

‘La flat tax e’ nel contratto di governo. Spero non ci siano resistenze da parte di nessuno. Le coperture ci sono, perche’ quando l’economia corre lo Stato incassa’, dice Salvini. Secondo la Lega, ‘per la prima fase bastano tra i 12 e i 15 miliardi’.
Tria smentisce stime del Tesoro. Ma la sottosegretaria Castelli, del M5s, sostiene che ‘anche 15 miliardi sono insostenibili’.
Tensione con la ministra Lezzi, anche lei 5S: ‘Con 60 miliardi di spesa e’ una promessa che non si puo’ sostenere’, dice. E Salvini replica: ‘Pensi al Sud’. Di Maio: ‘Polemica senza senso, e’ nel contratto, le tasse devono scendere’. Conte annuncia il decreto sblocca-cantieri al Cdm di mercoledi’. Nella bozza, una sanatoria per le mini-irregolarita’ negli edifici costruiti prima del 1977. La Lega: ‘Nessun condono’.

Calcio: Marotta, “Icardi bravo ragazzo, spero che torni presto”

“Con Icardi ci siamo comportati come avrebbe fatto un capofamiglia: ora spero che la situazione con lui si possa sistemare al piu’ presto”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta, spiegando che Icardi “e’ un bravo ragazzo che ha fatto tanto e potra’ ancora dare tanto all’Inter”, prima di ribadire che spera di “ricomporre quanto prima la situazione creatasi”. “Spero – ha concluso Marotta – che quando Icardi avra’ terminato la cura riabilitativa al ginocchio possa tornare nel gruppo”.

Articoli correlati

Troppi debiti, il presidente del consorzio di bonifica si dimette.

Redazione

Centro storico out ai soccorritori, parte la mappatura

Redazione

Palmese – Sarnese: 0-0 | Risultati e classifica

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy