Brutta sconfitta per la Sarnese che allunga la serie negativa

Redazione
Da Redazione Dicembre 12, 2018 19:15

Brutta sconfitta per la Sarnese che allunga la serie negativa

Brutta sconfitta per la Sarnese che incassa tre reti dalla Fidelis Andria e allunga la serie negativa. Netta superiorità tra le due squadre con la Fidelis che, dopo essere passata subito in vantaggio, ha legittimato la sua prestazione con un tris. La Sarnese ha fatto qualche puntata defatigante, soprattutto nel secondo tempo, a risultato consolidato. Test molto probante per i giovani granata, poco reattivi e imbrigliati dai più esperti padroni di casa. Cusano lascia in panchina sia Cassata che il neoacquisto Lepre. La Fidelis fa esordire i suoi nuovi attaccanti che non sbagliano giornata e al primo affondo passa.

Al 6’, il bosniaco Bozic raccoglie una respinta di Mennella, impegnato da un tiro a volo di Calì, e realizza un comodo 1-0. Al 10’, Varriale prova la reazione. Entra in area, ma conclude fiacco. Al 31’, Maione prova la rovesciata su cross di Langella, ma non ha buona mira. Al 36’, Cristaldi batte una punizione dal limite e colpisce il palo. Sulla respinta, Adamo ci prova, ma il suo tiro è deviato. Al 38’, Mennella devia un insidioso tiro di Cristaldi. Al 40’, Bortoletti chiama ancora all’intervento Mennella. Al 48’. Cristaldi raddoppia deviando un assist di Adamo. La ripresa non cambia il tema. La partita viene sospesa per qualche minuto per un guasto elettrico. Al 18’, arriva il terzo gol della Fidelis. Bortoletti prima tira e colpisce la traversa e, poi, in rovesciata ribadisce in rete. Discorso chiuso e Fidelis che abbassa i suoi ritmi, consentendo alla Sarnese qualche puntata offensiva, ma mai incisiva. A fine gara Cusano commenta. “Abbiamo incontrato una ottima squadra che ha messo fin da subito la partita dalla sua parte. Abbiamo provato una reazione, ma il secondo gol ci ha tagliato le gambe. Il terzo ha chiuso il discorso. Sappiamo che dobbiamo lottare fino in fondo. Abbiamo le qualità per farlo e aspettiamo un po’ di fortuna”.

di Gaetano Ferrentino

Fidelis Andria (3-5-2): Zinfollino, Zingaro, Piperis, Forte, Cristaldi, Bortoletti (28’ st Paparuso), Gregoric, Bozic (10’ st Siclari), Cipolletta, Calì (40’ pt De Filippo), Adamo (37’ st Manno). A disp.: Addario, Porcaro, Dinielli, Losito. All.: Potenza

Sarnese (4-3-3): Mennella, Pantano, Adamo (10’ st Lepre), Sorriso (47’ st Muollo), Girardi, Tortora, Varriale, Langella, Maione (35’ st Terracciano), Mariani (42’ st Evangelista), Sellitti (19’ st Cassata). A disp.: Montella, Sannia, Siciliano, Cacciottolo. All.: Cusano

Arbitro: Bianchini di PerugiaReti. 7’ pt Bozic, 48’ pt Cristaldi, 18’ st BortolettiNote: Spettatori 1000 circa. Ammoniti: Gregoris, Piperis, iannini, Bozic, Paparuso, Sorriso, Gilardi, Mariani e Terracciano. Recupero; 3’ pt, 11’ st.

L’intervista a Pompilio Cusano

“Abbiamo incontrato una buona squadra che ha messo la partita fin dai primi minuti dal lato suo. Dopo il vantaggio, nel primo tempo, qualche opportunità la abbiamo avuta. Il secondo gol ci ha tagliati le gambe. Il terzo ha chiuso il discorso. C’è da fare i complimenti a una squadra organizzata. Ha avuto un ottimo possesso palla. Dopo il gol subito potevamo essere più concreti. Dobbiamo lottare fino in fondo. Potevamo fare punti sulla carta, ma il primo gol ha cambiato tutto. Ci rifaremo sicuramente. Abbiamo le qualità per farlo e aspettiamo un po’ di fortuna”.

Redazione
Da Redazione Dicembre 12, 2018 19:15

Seguici su…