Eventi Primo Piano

Borgo antico spuntano i cacciatori di rifiuti

Abbandono selvaggio di rifiuti, microdiscariche abusive a deturpare la bellezza e la storia del borgo antico. Nasce «Operazione San Matteo» un gioco a squadre per ripulire e sensibilizzare. Una iniziativa particolare ed innovativa, una caccia al tesoro che punta a trasformare in gioco l’ attività di bonifica che porta in sè una forte opera di promozione territoriale.

Sulle strade della storia della città di Sarno, lungo sentieri naturali, luoghi del borgo di San Matteo all’ interno delle mura dell’antico castello. Organizzata da Leonia, circolo Legambiente Valle del Sarno, l’ Associazione Culturale Aretè, la parrocchia Insigne Collegiata di San Matteo Apostolo ed Evangelista, Blam Team, la manifestazione ha le classiche regole di una competizione a squadre ed alla base la massima attenzione nel differenziare i rifiuti. «Trasformarsi in cacciatori di rifiuti e organizzare la spedizione in squadre alla ricerca del tesoro perduto – questa la mission – Ogni squadra sarà composta da un minimo di 3 ad un massimo di 5 persone. Alla fine della spedizione tutte le squadre dovranno trovarsi nel punto di arrivo indicato sulla mappa. Qui avverrà la pesatura dei rifiuti raccolti e la proclamazione dei vincitori».

L’ OBIETTIVO Il primo appuntamento di una serie di tappe è per domenica 26 gennaio, alle 10. A spiegare gli obiettivi sono Claudio Pagano volontario del Circolo Leonia Legambiente e Giusy Pagano di Aretè. «L’ operazione non nasce per caso né dal nulla, ma da un substrato fertile composto nel tempo, cioè dalla collaborazione continua tra le associazioni che lo hanno ideato, dagli approfondimenti storici fatti da chi cerca di raccontare la bellezza dei luoghi di Sarno e dell’Agro, dalla tenacia dei volontari che ripuliscono abitualmente il borgo e ne curano le aiuole pur sapendo che l’ inciviltà ritorna puntualmente, e soprattutto dalla collaborazione con un collettivo di architetti specialisti in rigenerazione urbana. Presto ci saranno nuove iniziative e l’ appello è alla conoscenza del territorio, della sua storia ed al rispetto dell’ambiente»

 

Articoli correlati

Pistola in pugno, rapina da 15mila euro alle poste

Redazione

VIDEO | Elezioni Amministrative 2015 – Marco Amatrudo: “Noi siamo il cambiamento certo”

Redazione

Polizza obbligatoria avvocati, ecco come fare.

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy