Notizie Primo Piano Cronaca

Anziana rapinata, fermata la badante ucraina

Donna di 84 anni rapinata in casa a Salerno, nella rapina coinvolta anche la badante che avrebbe aiutato i tre malviventi. 

 

Fermo di pg per la badante ucraina dell’84enne salernitana nella cui abitazione tre malviventi hanno fatto irruzione, venerdì scorso, per rapinarla. Il colpo non ha dato i risultati sperati in quanto nell’abitazione dell’anziana donna, residente in via San Leonardo al civico 133, non c’erano oggetti di valore, nè soldi.

Erano circa le 7 quando i tre, con il volto travisato, si introducevano nell’appartamento immobilizzando la 58enne badante ucraina con delle fascette: tutto un bluff, a parere degli investigatori, le cui indagini avrebbero portato alla luce elementi che fanno presupporre un coinvolgimento della donna nell’evento delittuoso. Innanzitutto la straniera, senza fissa dimora e in casa con l’84enne allettata solo da alcuni giorni, ha fornito dichiarazioni non veritiere, come la circostanza che i malviventi si fossero impossessati del passaporto e di una somma di denaro: cosa non vera in quanto i carabinieri hanno trovato sia il passaporto ma anche 200-300 euro nel portafogli. 


Ma tutta l’analisi della scena del crimine, effettuata dai carabinieri di Salerno e della stazione di Mercatello (rispettivamente agli ordini del maggiore Castellari e del luogotenente Di Falco), ha rivelato notevoli contraddizioni rispetto a quanto riferito dalla straniera: non sono stati trovati, ad esempio, segni di effrazione alla porta d’ingresso e la stessa badante non ha riportato alcun segno dall’utilizzo delle fascette per immobilizzarla. Come se la stessa non abbia opposto alcuna resistenza ma si sia fatta legare spontaneamente. Presumibilmente una vera e propria messa in scena. Determinante, poi, l’escussione dell’anziana che ha fornito elementi utili alla ricostruzione dei fatti e, al tempo stesso, discordanti da quanto riferito dalla badante, risultando evidente che quest’ultima cercava di nascondere importanti dettagli.

da Il Mattino 

Articoli correlati

Rifiuti abbandonati, la lettera di Canfora: “Denunciamo e condanniamo chi deturpa Sarno”

Redazione

Negato l’accesso in discoteca a Ibiza “perché napoletani”

Redazione

Allerta meteo prorogata in Campania: dalle 22 neve anche su zone collinari

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy