Castellamare di StabiaNotizie Primo PianoAttualitàPompeiNapoli

Ancora scarichi illegali nel fiume Sarno, sotto sequestro due aziende

Ancora sversamenti illegali nel fiume Sarno, sequestro di due aziende, una a Pompei l’altra a Castellammare

Ancora sversamenti illegali nel fiume Sarno: nella giornata di ieri, la task force istituita dalla Polizia metropolitana ha sequestrato due aziende, una a Pompei l’altra a Castellammare, nell’ambito dei controlli disposti dal capo della Procura di Torre Annunziata Nunzio Fragliasso che da mesi sta indagando sulle responsabilità dell’emergenza inquinamento del fiume.

A Pompei sigilli scattati per una rivendita di parti di ricambio e veicoli, in via Ripuaria, priva di autorizzazioni e che sversava reflui in un alveo afferente il Sarno.

L’attività era esercitata su un’area a destinazione agricola con capannoni e piazzale adibiti alle lavorazioni.

Il secondo sequestro ha interessato una lavanderia industriale a ridosso del Sarno, per mancanza di autorizzazioni alle emissioni in atmosfera e allo scarico in pubblica fognatura. L’azienda procedeva allo sversamento dei reflui delle lavorazioni, illegalmente, nella fognatura pubblica, dalla quale, senza alcuna depurazione, questi finivano direttamente nel fiume Sarno

Articoli correlati

Fabbricati abusivi e sversamenti fognari illeciti: scattano le denunce

Redazione

Appello al Presidente Canfora – Valico di Chiunzi, la via del turismo emblema del degrado

Redazione

Agro Nocerino Sarnese: pomodori contaminati da pesticidi, sequestro da 821 tonnellate

Redazione

Lite tra famiglie a Nocera, sequestrate bombe carta e munizioni

Redazione

Campi sott’acqua e colture perse: è pubblica calamità

Redazione

Incendiò il Saretto, assolto Giuseppe: «Così si è riscattato»

Redazione