Primo Piano

Aiutiamoci. Sarno solo così può resistere …

Il Direttore Rossella Liguori 
 
AIUTIAMOCI  … Non Molliamo ! Sarno deve resistere. 
I commercianti ed i ristoratori di Sarno hanno sofferto anche ogni volta che ciascuno di noi ha scelto un centro commerciale, ha preferito un’altra città, un altro locale.
 
 
Ogni volta che, seduto dal divano, qualcuno ha detto e scritto: “Ma Sarno è una città morta, non c’è nulla”.
 
Lo avrò letto sui social migliaia di volte insieme: “A Sarno la sera c’è il coprifuoco”.
L’ho sempre odiata questa espressione!
 
 
Eppure c’è un’offerta di ristorazione che altri ci invidiano, insieme a bar e locali particolari, artigianato, antiche sartorie, abbigliamento, settore del beauty portato avanti da persone formate e serie, attività di oggettistica per la casa, negozi di specialità enogastronomiche, mini market e supermercati.
 
 
È il momento di amare questa città davvero.
Non a chiacchiere.
E’ il momento di smetterla con le contrapposizioni.
L’unica strada è l’unione.
 
Poi, possiamo parlare per altri 50 anni di cosa si poteva fare, ma intanto aiutiamoci tra noi.
 
Organizziamo e programmiamo le nostre uscite, le nostre piccole e grandi spese, facciamo attenzione alle file, evitiamo assembramenti, usiamo la mascherina sempre nel rispetto di tutti, cambiamo anche gli orari, ma scegliamo Sarno.
 
Per ora è così.
 
Aiutiamoci!
 

Articoli correlati

Arriva il maltempo: massima attenzione nei comuni a rischio idrogeologico

Redazione

Dall’Agro al Burkina Faso: progetto per un ambulatorio oculistico

Redazione

Covid19: nuovi casi a Castel San Giorgio e Angri

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy