Agro Nocerino SarneseNotizie Primo PianoCronacaSalerno

Agro Nocerino Sarnese, assunzioni fittizie nella scuola.

Assunzioni fittizie di oltre 1.500 persone in alcune scuole paritarie dell’Agro Nocerino Sarnese

Assunzioni fittizie di oltre 1.500 persone in alcune scuole paritarie per ottenere il punteggio necessario all’inserimento nella graduatoria di terza fascia del ministero dell’ Istruzione.  

E’ quanto scoperto nel corso di un’indagine della procura della Repubblica di Nocera Inferiore e delegata ai carabinieri che, oggi, hanno eseguito un’ ordinanza applicativa di misure cautelari reali. Il gip ha disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca di circa 2 milioni di euro a carico di un consulente del lavoro e di otto titolari di scuole paritarie con sede nell’ agro nocerino sarnese.

Ai nove indagati è stato notificato, inoltre, un avviso di conclusione delle indagini preliminari per i reati di associazione per delinquere, falso, abuso d’ ufficio e indebita compensazione di crediti inesistenti. L’ inchiesta della procura nocerina e’ stata avviata dopo una relazione ispettiva dell’ Inps di Nocera Inferiore.

Quelle verifiche avrebbero fatto emergere una evidente sproporzione tra le reali esigenze delle scuole paritarie ispezionate rispetto alla forza lavoro che risultava assunta a seguito dell’ emanazione del bando per l’aggiornamento della graduatoria di terza fascia del ministero, pubblicato il 30 agosto del 2017.

Gli inquirenti, sulla base della documentazione acquisita, ritengono che, tra il gennaio 2012 e il 30 ottobre del 2017, il consulente del lavoro, con la complicita’ dei legali rappresentanti delle scuole paritarie, avrebbe instaurato fittizi rapporti di lavoro per 1.503 persone.

Gli assunti avrebbero, poi, dichiarato, nella loro domanda di inserimento per l’aggiornamento della graduatoria di terza fascia, di aver prestato servizio nelle scuole paritarie coinvolte nell’ indagine. Quel titolo, valutato ai fini del punteggio, sarebbe risultato determinante per essere assunti nelle scuole pubbliche. “Tale meccanismo fraudolento – osserva in una nota il procuratore della Repubblica di Nocera Inferiore, Antonio Centore – faceva lievitare la loro posizione in graduatoria, penalizzando in questo modo altri lavoratori che si vedevano scavalcare dai predetti”

 

Articoli correlati

Frana – L’avvocato Carrella: “In arrivo risarcimenti milionari”

Redazione

Tenta di rapinarlo e lo prende a forbiciate. Choc a Salerno

Redazione

Provincia, il presidente Canfora e la coperta corta dell’ente

Redazione

Michele Strianese è il nuovo Presidente della Provincia di Salerno.

Redazione

Medici e infermieri travolti dall’ondata nei presidi dell’Agro oltre 60 positività

Redazione

VIDEO| Faccia a faccia con Antonio Crescenzo, dopo la sconfitta al ballottaggio

Redazione