Sarno Notizie
AttualitàNapoli

Addio a “Il Castello delle Cerimonie”, struttura confiscata dal Comune

La struttura passera al comune di Sant’Antonio Abate

I reati sono prescritti, ma la confisca diventerà esecutiva. A stabilirlo è una sentenza emessa ieri dalla Corte di Cassazione e che riguarda il “Castello delle Cerimonie”, noto come La Sonrisa, divenuto famoso grazie ad una trasmissione televisiva in onda sul canale Real Time. 

La vicenda giudiziaria della ‘Sonrisa’  – come riporta l’Ansa – è iniziata nel 2011: gli inquirenti contestarono una lunga serie di abusi edilizi realizzati, secondo le indagini, a partire dal 1979, su un’area ampia oltre 40mila metri quadri.

La confisca interessa gli immobili e i terreni su cui sorge la struttura ricettiva, che saranno acquisiti nel patrimonio immobiliare del Comune di Sant’Antonio Abate.

Con la sentenza del tribunale di Torre Annunziata (Napoli), emessa nel 2016, venne condannata a un anno di reclusione (pena sospesa) Rita Greco, defunta moglie del “Boss delle Cerimonie” Tobia Antonio Polese, e per Agostino Polese, suo fratello, che ricopriva la carica di amministratore della società.

Articoli correlati

Teatro dimenticato? Montoro interroga l’amministrazione

Redazione

Covid in Campania: 1.169 casi su 10.007 tamponi e 54 decessi

Redazione

VIDEO | SARNO-lo strano caso delle sedute consiliari che saltano

Redazione

“Questi rifiuti non sono nostri”. Consigliere e Sarim aprono i sacchi e trovano bollette intestate ai residenti

Redazione

Università di Salerno, oggi le prime sedute di laurea in presenza

Redazione

Maria Rosaria Aliberti referente di “Protezione Donna”: “Le donne non sono sole”

Redazione