Vicenda Boeri: spuntano discordanze tra documenti capigruppo e consiglio comunale

Redazione
Da Redazione febbraio 19, 2015 17:10

Abbiamo verificato la stenotipia del consiglio comunale del 27 febbraio 2012. La prima assise utile dopo la conferenza dei capigruppo riguardante la vicenda della querela a Stefano Boeri.

Rispetto al consigliere Roberto Robustelli, si legge: “ Chiede ed ottiene la parola il consigliere Roberto Robustelli, il quale precisa che nell’ultima conferenza, nella quale si è discusso sull’architetto Boeri, il suo Sì era riferito alla discussione che si doveva portare all’interno del consiglio non che si desse mandato al sindaco. Pertanto precisa che ci tiene a rettificare quanto riportato in detto verbale”.

Alla luce di quanto dichiarato in aula di consiglio, quello che viene fuori, adesso, è una ipotesi di irregolarità relativa alla conferenza dei capigruppo in questione. Si potrebbe configurare il reato di “falso in atto pubblico”. Ad oggi, però, non risulta essere stata presentata alcuna denuncia.

Il verbale della conferenza dei capigruppo, infatti, riporta la presenza di Ignazio Ingenito, Giuseppe Agovino, Massimiliano Tresca, Enrico Stingo, Roberto Robustelli, Enrico Squillante e successivamente si legge: “I capigruppo presenti, all’unanimità, decidono di dare mandato al sindaco di procedere nei confronti dell’architetto milanese e pertanto di dare mandato all’ufficio legale di procedere in merito”.

 

 

Redazione
Da Redazione febbraio 19, 2015 17:10

Seguici su…