Via Lavorate, cedimento dopo inaugurazione – L’opposizione: “Si accertino le responsabilità”

Redazione
Da Redazione marzo 11, 2016 13:27

Via Lavorate, cedimento dopo inaugurazione – L’opposizione: “Si accertino le responsabilità”

Crepe, avvallamenti ed un evidente abbassamento del manto stradale proprio nel punto esatto dove nel 2013 crollò. Un già visto che ha fatto correre subito ai ripari. Mentre i residenti manifestano le proprie preoccupazioni ed il sindaco rassicura, le forze di opposizione chiedono chiarezza e che siano accertate eventuali responsabilità. Dopo 20 giorni dall’inaugurazione sembra impensabile si arrivi a trivellare di nuovo la strada. Qualcosa non ha funzionato e la minoranza vuole risposte.  I consiglieri di opposizione hanno chiesto vengano accertate le responsabilità e le cause per evitare ulteriori danni e dare certezze sulla sicurezza.  “Si risolva presto il problema in via definitiva con una perizia certa della tenuta   – ha chiosato il capogruppo dell’Udc, Francesco Squillante – E’ una strada  individuata, dopo la frana del 5 maggio 1998, come via di fuga, via di salvezza in caso di smottamenti. Non possiamo pensare venga realizzata con superficialità e che dopo venti giorni dalla riapertura, attesa tre anni, sia necessario un nuovo intervento a causa di cedimenti, di crepe. Bisogna dare certezza a chiunque transiti su quella strada, dare sicurezza ai residenti e rispondere alla comunità che va tutelata sotto tutti i punti di vista”. Ad intervenire anche il capogruppo di Rete Libera, Giovanni Montoro. “Bisogna accertare immediatamente le responsabilità di un episodio che reputo molto grave. Non è ammissibile che ceda parte di una strada inaugurata appena pochi giorni fa dopo anni di abbandono e di cantiere fermo”. La stoccata arriva anche da Enrico Sirica capogruppo di Fratelli D’Italia. “ Il progetto è stato redatto dall’amministrazione Provinciale di centrodestra guidata da Iannone , cosa che Canfora dimentica. L’unica azione in capo a lui era quella di controllo e neppure è riuscito a portare a termine bene. È solo bravo a tagliare i nastri, sempre con ritardo, su opere pubbliche costruite da altri. È opportuno sin da ora predisporre verifiche su tutto il tratto di strada”

Redazione
Da Redazione marzo 11, 2016 13:27

Seguici su…