Vandali scatenati: distrutte le luminarie. Azione ripresa dalle telecamere

Redazione
Da Redazione dicembre 14, 2016 12:46

Vandali scatenati: distrutte le luminarie. Azione ripresa dalle telecamere

Vandali inarrestabili: tagliati i cavi delle luminarie, e devastate le luci natalizie. Lungo tutto il corso centrale della città un raid notturno mirato a distruggere le decorazioni degli alberi. Recisi i cavi delle installazioni luminose e lasciati i fili penzolanti collegati ancora all’elettricità con grave pericolo per la pubblica incolumità. Il fatto è accaduto nella notte tra lunedì e martedì lungo corso Amendola verso la casa comunale. Le forze dell’ordine hanno già acquisito tutte le immagini dell’impianto comunale di videosorveglianza ed hanno richiesto i fotogrammi delle telecamere private di cittadini e commercianti della zona. Si continua con le indagini  serrate sul territorio per i costanti atti vandalici che stanno colpendo il centro cittadino e le periferie. La condanna arriva da ogni parte. Il sindaco Giuseppe Canfora, ieri ha sporto nuovamente denuncia contro ignoti ed ha avuto parole durissime contro gli autori. “Si tratta di imbecilli – ha detto sdegnato il primo cittadino – che non vogliono bene alla città. Questi sono personaggi che non hanno rispetto della città e nemmeno di sé stessi. Ci sono indagini in corso da tempo sui numerosi episodi già verificatisi, io stesso ho presentato anche un ricco dossier al Prefetto ed al Questore per attenzionare ulteriormente il territorio. Sarno è una città fatta di persone civili e democratiche ed a loro chiedo sostegno rispetto a quanto sta accadendo alla nostra comunità che viene ferita. Qui non viene preso di mira il sindaco o l’amministrazione. Atti del genere feriscono la nostra comunità, mirano a sfregiarla. Non dobbiamo permetterlo”. Ed anche i cittadini da tempo si sono sollevati chiedendo più controlli ed una presenza massiccia di forze dell’ordine per arginare un fenomeno pericolosamente in crescita. Più uomini e più  mezzi, dunque, in un momento particolarmente difficile. Intanto,  il sistema di videosorveglianza, dotato ad oggi di venti telecamere rimesse in funzione, dovrebbe essere potenziato. C’è un fondo già apposto in bilancio che serve a dotate la rete di ulteriori occhi meccanici distribuiti nelle zone con maggiori criticità. 

Redazione
Da Redazione dicembre 14, 2016 12:46

Seguici su…

RSS
Facebook
Facebook
YouTube
Seguici via Email
SHARE