Brevi

Uccide a calci un cagnolino: arrestato

È stato individuato l’uomo che ieri pomeriggio avrebbe massacrato di botte un cagnolino a Salerno. Gli uomini del comando provinciale della polizia municipale di Salerno lo hanno rintracciato questa mattina in casa e portato al comando per la contestazione di quanto accaduto. Si tratta di un pluripregiudicato sessantenne residente da molti anni a Salerno, sebbene non fosse originario di Salerno. È lo stesso sindaco Vincenzo Napoli, che ieri aveva definito «vile e inspiegabile» il gesto, a dare la notizia dell’arresto dell’uomo sul suo profilo Facebook.

«All’uomo, le cui iniziali sono A.F., verrà contestato il reato di uccisione di animali che comporta una pena da quattro mesi a due anni  – scrive il primo cittadino di Salerno – . Per reati del genere non è previsto né il fermo né l’arresto. L’uomo verrà processato. Desidero ringraziare il Comando della Polizia Municipale che ha, in tempi rapidissimi, individuato il soggetto che si è macchiato di questo orribile crimine. Un grazie sentito va, ancora una volta, a quei ragazzi che coraggiosamente hanno filmato l’accaduto permettendo così alla Polizia Municipale di individuare l’uomo». Il Mattino

Articoli correlati

Bimbo morto, il racconto della sorellina: “È stato Tony a picchiarmi”

Redazione

Piogge e vento: la Protezione civile proroga l’allerta meteo in Campania

Redazione

A Salerno la presentazione del Calendario dell’Esercito Italiano

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy