Brevi Cronaca Primo Piano

Stupro di gruppo: confermate le accuse contro i cinque minorenni

La quindicenne di Sarno, vittima di uno stupro di gruppo lo scorso 26 giugno, ha confermato in aula le accuse contro i cinque minorenni. In una stanza separata, gli stessi hanno rilasciato spontanee dichiarazioni chiedendo «perdono per quanto fatto». È durato quasi tre ore l’incidente probatorio voluto dalla Procura dei minori sull’episodio avvenuto nel comune di San Valentino, l’estate scorsa. L’audizione della ragazza, seduta in una stanza separata da imputati e giudici e in compagnia di una psicologa, si è tenuta negli uffici comunali in via La Carnale a Salerno. Un luogo discreto, dotato dell’attrezzatura necessaria per la procedura voluta dalla procura. In aula c’erano i sostituti Antonella Ciccarella e Angela Frattini, insieme al gip. Pur con qualche tentennamento di carattere emotivo, la vittima ha confermato tutte le accuse nei confronti dei suoi aggressori. È partita dal principio, da quando quella sera si recò nei pressi della villa comunale di San Valentino per incontrare alcune amiche. Poi ha continuato, parlando dell’incontro con uno dei cinque ragazzi del gruppo, fino all’arrivo di altri due che la costrinsero con la forza a scendere nel parcheggio sotterraneo di un supermercato. Qui sarebbe avvenuto lo stupro, con la quindicenne lucida al punto da ricostruire i movimenti dei suoi aggressori: da chi cominciò ad abusare di lei a chi, in un secondo momento, andò via per primo. Assistiti dai propri avvocati, tra i quali Vastola, Cicchini, Pedone, Miranda e Carrella, i cinque ragazzi (quattro sono in carcere e l’altro agli arresti domiciliari) hanno chiesto al giudice di rilasciare spontanee dichiarazioni. A turno, si sono rivolti ai magistrati chiedendo perdono per quanto fatto alla ragazza. La procura aveva chiesto l’incidente probatorio per cristallizzare l’impianto accusatorio, rendendolo solido prima del processo. Con il racconto confermato dalla minore, le posizioni dei cinque indagati rischiano di aggravarsi ulteriormente. Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Ritorna il PummarolaDay: la festa dell’oro rosso

Redazione

Si prendono per i capelli sulla tomba del defunto. Corsa al lotto

Redazione

Consorzio di Bonifica – Il Commissario D’Angelo: “Un lavoro intenso e con buoni risultati”

Redazione

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Accept Read More

Privacy & Cookies Policy