Spaccio di droga: arresti e sequestri a Sarno. Segnalati anche i clienti

Redazione
Da Redazione aprile 4, 2014 14:06

All’alba di questa mattina è stata conclusa, con l’esecuzione di 13 ordinanze di custodia cautelare, un’attività di indagine condotta tra il 2011 ed il 2012 dal Reparto Territoriale di Nocera Inferiore ed in particolare condotta con il contributo determinante dei militari della Stazione di Sarno.

L’attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore – Dott.sa Guarino e, per l’esecuzione Dott. Nesso – ha permesso di disarticolare una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina ed hashish, condotta da un gruppo persone operante in Sarno e nei limitrofi comuni della provincia napoletana.

Le investigazioni hanno avuto inizio con l’arresto in flagranza di reato di un uomo residente in Sarno, Marangelo Pietro, nel dicembre 2011 per il possesso di due pistole clandestine e relativo munizionamento. Le conseguenti attività per appurare l’ambito criminale in cui avveniva il passaggio delle armi ha portato ad attribuire la proprietà delle stesse a D’angelo Antonio, evidenziare il pieno coinvolgimento nella detenzione della moglie del Marangelo, Lamberti Maria e, infine, ha portato al monitoraggio di alcuni soggetti operanti nel medesimo contesto ambientale a cavallo delle provincie di Salerno e Napoli.

Di quest’ultimo gruppo, nonostante l’impiego di un linguaggio volutamente criptico, è stato accertato l’elevato dinamismo nello spaccio di sostanze stupefacenti, specialmente di tipo hashish e cocaina.

Le operazioni tecniche, accompagnate da contemporanee attività “tradizionali” quali servizi di appostamento e pedinamento tesi all’acquisizione di riscontri probatori concreti, ha permesso di evidenziare un fiorente smercio di sostanze a favore di numerosi acquirenti dell’area che solitamente venivano incontrati, previo appuntamento, in piazze e vie.

Un ultimo filone investigativo ha invece permesso di appurare come uno degli indagati, Carillo Carmine, conducesse anche, in parallelo con lo spaccio di stupefacenti, un’illecita attività di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione: aveva infatti una cospicua serie di contatti dai quali riceveva richieste di incontri sessuali a pagamento con donne italiane dedite al meretricio e dai quali riceveva un compenso per l’organizzazione degli incontri.

Nel complesso, durante l’attività:

– sono state arrestate in flagranza 3 persone;

– sequestrate 2 pistole con 25 munizioni di vario calibro;

– sequestrati 40 grammi di hashish e numerose dosi di cocaina;

– identificati e segnalati come consumatori numerosi acquirenti di stupefacenti.

Il Tribunale-Ufficio GIP di Nocera Inferiore- dott.sa Giovanna Pacifico, a conclusione del complesso iter investigativo e giudiziario, concordando con la richiesta del P.M., ha emesso 13 provvedimenti cautelari come di seguito riepilogato:

Ordinanza di custodia cautelare in carcere per D’ANGELO ANTONIO (n. 1981), LAMBERTI MARIA (n.1967), CAIAZZA ALESSANDRO (n.1985), CARILLO CARMINE (n.1964), MANFREDONIA LUIGI (n.1976) e della custodia cautelare agli AA.DD. a carico di RISPOLANO ROCCO (n.1974) SIRICA DANIELE (n.1990), ARMINANTE ALESSANDRO (n. 1987), ABBA YOUSSEF (n.1981), MATRONE PASQUALE (n. 1962).

Altri tre soggetti non sono stati reperiti presso le rispettive abitazioni e sono ricercati.

L’operazione, condotta con rinforzi provenienti dall’intero Comando Provinciale di Salerno, ha visto coinvolti quasi un centinaio di Carabinieri e numerosi mezzi. 

Redazione
Da Redazione aprile 4, 2014 14:06

Seguici su…